Compensi personale docente comandato e utilizzato: in arrivo oltre un milione di euro

Stampa

Incontro al Ministero dell’Istruzione in videoconferenza tra i rappresentanti del Ministero dell’Istruzione e i sindacati sui finanziamenti da destinare alle scuole.

Il Ministero dell’Istruzione ha sottoposto ai sindacati la bozza dell’ipotesi definitiva di CCNI sul Fondo per il Miglioramento dell’Offerta Formativa a.s. 2020/2021, dopo la registrazione degli organismi di controllo, sarà inviato alle organizzazioni sindacali per e-mail per la sottoscrizione definitiva, così come segnala la Flc Cgil.

Non solo: poi è stata definita l’ipotesi di CCNI relativa all’a.s. 2017/2018 per i compensi riguardanti il personale comandato e utilizzato presso il Ministero e presso gli uffici ministeriali periferici (ex art. 86 CCNL 2006-09).

Le risorse complessive ammontano 1.150.000 euro da ripartire tra i docenti comandati e utilizzati presso l’Amministrazione centrale e periferica e i supervisori di tirocinio in esonero e semiesonero. Ai fini di una più puntuale ripartizione delle risorse il Ministero dell’Istruzione, a seguito di richiesta dei sindacati, ha preventivamente effettuato un monitoraggio presso gli USR per accertare l’effettivo numero del personale in esonero e semiesonero.

Da quest’anno i compensi spettanti ai supervisori di tirocinio saranno assegnati direttamente senza un ulteriore passaggio in contrattazione integrativa regionale (CIR), mentre si conferma l’esigenza del CIR riguardo i compensi destinati al personale scolastico comandato/utilizzato presso gli uffici periferici dell’Amministrazione.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur