Compensi commissari interni esami di Stato… una truffa

di Lalla
ipsef

inviato da Sandra – Da quest’anno, nel silenzio generale, i docenti della scuola Italiana si accingono a svolgere gli esami di stato con la “bella notizia” che chi si trova a fare il commissario interno su due classi nella medesima commissione verrà retribuito come ne avesse una sola e chi invece su due classi di due commissioni diverse percepirà un compenso doppio. Sstesso numero di ore e stesso carico di lavoro, ma ci sarà chi percepirà 399 € lordi e chi 799€.

inviato da Sandra – Da quest’anno, nel silenzio generale, i docenti della scuola Italiana si accingono a svolgere gli esami di stato con la “bella notizia” che chi si trova a fare il commissario interno su due classi nella medesima commissione verrà retribuito come ne avesse una sola e chi invece su due classi di due commissioni diverse percepirà un compenso doppio. Sstesso numero di ore e stesso carico di lavoro, ma ci sarà chi percepirà 399 € lordi e chi 799€.

Mi chiedo sulla base di quale logica perversa due docenti che svolgono lo stesso numero di ore di lavoro, nell’arco di 20 giorni, e con le medesime competenze e mansioni (correzione di prove scritte, interrogazione dei candidati, stesura di giudizi e compilazione di documenti relativi alle diverse operazioni di scrutinio) debbano avere un compenso diverso.

Magari la questione riguarda un numero esiguo di insegnanti, ma proprio in questo senso e’ una vera truffa operata dal defunto governo Monti: per rimettere in sesto l’Italia qualche ‘saggio’ ha pensato bene di dimezzare i compensi già minimi di alcuni docenti che svolgono gli esami di stato.

Sottolineo inoltre che di fronte a questa palese e ingiustificata disparita’ di trattamento nessun sindacato ha denunciato la questione, ne’ ha proposto una qualsiasi forma di protesta.

nota della redazione – della questione si è occupata, voce singola, Orizzonte Scuola

Esami di Stato 2013 II grado, compensi al ribasso per commissari interni

Avevamo anche notato, qualche giorno fa, il fatto che il Ministero abbia (magicamente, senza darne notizia) modificato la parte della nota del 13 novembre 2012 relativa al compenso per gli Esami preliminari.

Va detto che anche la parte relativa al compenso per i commissari interni è stata modificata, anche se (purtroppo) il senso non cambia.

La circolare n. 7321 del 13 novembre 2012 , pubblicata in quella data stabiliva

Determinazione del compenso da attribuire ai commissari interni

"Con riferimento all’articolo 3, comma 1, del citato decreto interministeriale, si precisa che al commissario interno spetta un unico compenso forfetario qualora operi su un’unica commissione. Viene attribuito un ulteriore compenso aggiuntivo solo nel caso in cui il commissario interno operi su più commissioni e non anche nel caso in cui si trovi ad operare in entrambe le classi della medesima commissione. "

Nella nuova versione, vi linkiamo la nota sul sito del Ministero , essa appare leggermente modificata (anche se di ciò non è stata data alcuna comunicazione ufficiale)

Determinazione del compenso da attribuire ai commissari interni

"Con riferimento all’articolo 3, comma 1, del citato decreto interministeriale, si precisa che al commissario interno spetta un unico compenso forfetario qualora operi su un’unica commissione. Viene attribuito un ulteriore compenso aggiuntivo solo nel caso in cui il commissario interno operi su più commissioni."

Versione stampabile
anief
soloformazione