Una commissione al lavoro sul bonus maturità: intanto gli studenti aspettano l’80° percentile

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza è stata intervistata a Radio Uno sul bonus maturità.

Il bonus attribuisce fino ad un massimo di 10 punti extra,che vanno sommati al risultato del test, agli studenti che hanno conseguito un voto superiore agli 80/100 agli esami di Stato.

Il bonus può essere erogato solo se il proprio punteggio di diploma è uguale o superiore al voto indicato all’80° percentile di una tabella predisposta dal Miur.

GB – Il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza è stata intervistata a Radio Uno sul bonus maturità.

Il bonus attribuisce fino ad un massimo di 10 punti extra,che vanno sommati al risultato del test, agli studenti che hanno conseguito un voto superiore agli 80/100 agli esami di Stato.

Il bonus può essere erogato solo se il proprio punteggio di diploma è uguale o superiore al voto indicato all’80° percentile di una tabella predisposta dal Miur.

Tale tabella dovrebbe essere pubblicata al massimo entro il 30 agosto, data limite che il Ministero dell’Istruzione si è prefissato per pubblicare sul portale Universitaly il voto corrispondente all’80° percentile in ciascuna commissione d’esame.

”Nell’ambito del numero chiuso – ha esordito il ministro – la legge italiana favorisce chi ha un voto molto alto, gli dà un certo numero di punti: questo è il bonus maturità."

"Il problema in Italia è che la votazione non è omogenea dato che ci sono scuole in cui è più facile prendere voti più alti e scuole in cui è meno facile."

"E’ difficile avere un metodo obiettivo per equiparare voti presi in scuole diverse perché le commissioni sono diverse. Sono perplessa a dare valore legale al voto di maturità dato che c’è comunque un elemento di soggettività nella commissione che valuta lo studente."

"Abbiamo attivato una commissione che sta lavorando per rivedere questo meccanismo’‘.

“Il bonus maturità, ha spiegato il ministro, ”è nato da una legge che non era mai stata messa in vigore, prorogata per anni e poi l’anno scorso è entrata in vigore quindi ora la legge va applicata. Questa legge ha una sua finalità positiva, quella di dare valore ai curricula di ragazzi che hanno studiato dando valore al voto di maturità”.

 

Versione stampabile
anief
soloformazione