Commissione: in 2 mesi bando scuole innovative. Assessori selezionano, commissione a Chigi decide

di redazione
ipsef

Entro 2 mesi dall'entrata in vigore del ddl Scuola il Miur diffonderà presso i Comuni un bando per l'elaborazione di proposte progettuali per la costruzione di scuole innovative dal punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, dell'incremento dell'efficienza energetica, della sicurezza strutturale e antisismica e della caratterizzazione per nuovi ambienti di apprendimento".

Entro 2 mesi dall'entrata in vigore del ddl Scuola il Miur diffonderà presso i Comuni un bando per l'elaborazione di proposte progettuali per la costruzione di scuole innovative dal punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, dell'incremento dell'efficienza energetica, della sicurezza strutturale e antisismica e della caratterizzazione per nuovi ambienti di apprendimento".

È quanto prevede un emendamento della commissione Cultura della Camera al ddl Scuola (il 20.400) depositato in aula alla Camera, che riscrive interamente il comma 1 dell'articolo 20, aggiungendo i commi 1-bis, 1-ter e 1-quater.

L'emendamento in questione prevede che "i Comuni che deliberino di avvalersi, nel proprio territorio, di progetti che rispondano ai requisiti del bando, lo pubblicano e raccolgono i progetti. Scaduto il termine indicato nel bando, trasmettono i progetti pervenuti al competente assessorato della Regione nel cui territorio sono situati.

Viene inoltre previsto che "gli assessorati regionali selezionano, in deroga al codice dei contratti pubblici, "almeno uno e non più di tre progetti e li trasmettono alla presidenza del Consiglio, struttura di missione per l'edilizia scolastica" presso cui "è istituita un'apposita commissione composta da cinque membri, tre dei quali nominati dal presidente del Consiglio, d'intesa con il Mit, tra esperti di comprovata professionalità, e due appartenenti alla predetta struttura di missione".

Ai membri non spetterà nessun gettone di presenza.

Questa commissione, viene infine previsto, "aggiudica i progetti, in numero massimo di uno per Regione, sulla base delle risorse assegnate dal Miur" nell'ambito di 300 milioni nel triennio 2015-2017.

Versione stampabile
anief
soloformazione