Comitato “NOPAS”: vogliamo On. Azzolina (M5S) al Miur

Stampa

Comunicato Comitato “NOPAS” – Abbiamo bisogno di un nuovo Ministro all’istruzione che non contribuisca alla distruzione del merito ma che dia attuazione, nel più breve tempo possibile, ai bandi previsti dalla Legge di Bilancio e dal D. Lgs 59/2017.

Basta alimentare guerre tra docenti: sarà doveroso, in vista dei concorsi ordinari, prevedere una riserva per i precari storici e dei punteggi aggiuntivi per i vincitori.

Il nuovo ministro dell’Istruzione dovrà darci garanzie di un modello della scuola unitario, fondamentale. Il personale della scuola deve essere escluso dalla regionalizzazione.

Gli Italiani MERITANO un ministro con queste caratteristiche: un “Ministro a 5 stelle”. Sempre sotto la guida del M5S è stato abolito il divieto di conferire supplenze per oltre 36 mesi ed è stato cancellato, inoltre, il FIT che sottopagava i Docenti per 3 lunghi anni sostituendolo con un percorso più snello ed efficace.

Onorevole Di Maio, Presidente Conte vi chiediamo di ascoltare le nostre richieste e di spingere su un Ministro in quota al M5S affinché si dia continuità agli sforzi profusi.

Noi crediamo che il MIUR debba essere guidato da una persona competente, assennata, giusta come l’On. Azzolina. Una docente in primis, con esperienza pluriennale, padrona della normativa scolastica e, da sempre, in prima linea per l’abolizione della chiamata diretta, per l’eliminazione delle classi pollaio, per la garanzia della continuità didattica e per la meritocrazia nel percorso di reclutamento del personale scolastico.

Sono degni di nota il suo impegno affinché i posti di Quota 100 fossero attribuiti alle immissioni in ruolo e la sua richiesta di un piano di mobilità volontaria nazionale per ottimizzare le immissioni in ruolo.

Gli Italiani MERITANO una scuola di qualità, meritocratica, inclusiva e unitaria.

Gli Italiani MERITANO Lucia Azzolina Ministro dell’Istruzione

Pietro Santoro – Comitato NOPAS!

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia