Comitato idonei concorso 2016: vogliamo l’On. Azzolina ministro dell’Istruzione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comitato concorso idonei 2016 – Carissimi, a scrivervi sono i docenti idonei del concorso infanzia, primaria e secondaria 2016, costituitosi in comitato nazionale per la difesa del merito, che hanno superato uno dei concorsi più selettivi della storia della scuola italiana.

Abbiamo assistito in questi 14 mesi di governo, e in particolare con il ministro Marco Bussetti, alla distruzione del merito, alle proposte poi tradotte in legge, di salvare le diplomate magistrali con un concorso non selettivo e all’idea partorita con i sindacati FlcCgil, CISL, Uil , Snals Gilda, di una sanatoria per i docenti con 36mesi di servizio.

Tutto a discapito nostro che abbiamo studiato e speso tempo per superare prove selettive.
Solo negli ultimi mesi di governo, i nostri rappresentanti , in primis Lucia Azzolina e Bianca Laura Granata con le loro dichiarazioni in Senato, si sono resi conto dell’errore grossolano a cui si andava incontro, mettendo in pratica soffitta il merito.
Da questa presa di posizione sono seguite varie dichiarazioni , dove finalmente il merito, quello vero, veniva richiamato contro la deriva di una vera e propria sanatoria proposta dalla Lega con un DL.

Ma con la crisi di governo tutto si è fortunatamente vanificato.
Si ricordano inoltre in particolare gli sforzi profusi dall’on. Lucia Azzolina affinché i posti di Quota 100 fossero attribuiti alle immissioni in ruolo e inoltre la sua richiesta di un piano di mobilità nazionale per ottimizzare le immissioni in ruolo. Noi crediamo veramente che un dicastero così particolare debba essere governato da una persona avveduta come l’on. Azzolina e non lasciato nelle mani di altri partiti.

Il motivo? Conosce bene la normativa della scuola e si è impegnata affinché il programma dei 5 stelle nel settore scuola venisse attuato (appunto la tutela degli idonei) insieme a tanti altri aspetti, come l’abolizione della chiamata diretta, la garanzia della continuità didattica, l’abolizione delle classi pollaio, ecc. Tutto ciò nonostante le posizioni contrarie della Lega.

Onorevoli Di Maio e Fico vi chiediamo di ascoltare le nostre richieste e di dare voce, quella vera, al vostro programma scuola, con la scelta di una persona che davvero é in grado finalmente di rappresentare le istituzioni scolastiche.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione