Comitato Equoconcorso d’accordo col Miur: banca dati serve per preselettiva

Stampa

Comunicato – Il comitato Equoconcorso è d’accordo con la decisione del Miur di non concedere una banca dati con le domande che saranno presenti nel concorso straordinario.

A differenza di altri concorsi pubblici, come quello per dirigenti scolastici o dsga, in cui era previsa una prova preselettiva con banca dati, il concorso straordinario è costituito da un’unica prova sulla disciplina e sulle metodologie didattiche, oltre ad alcuni quesiti in lingua straniera.

La richiesta sindacale di ottenere in anticipo le batterie con le domande è pertanto inconcepibile, trattandosi di una tipologia concorsuale profondamente diversa dalle altre e già di per sé estremamente semplificata.

Siamo pertanto soddisfatti dell’iter che sta portando alla luce i bandi di concorso, che si spera verranno pubblicati con una tempistica celere.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia