Come risparmiare energia nella gestione dei dati a scuola, il progetto “Green responsibLe privACy preserving dAta operaTIONs”

WhatsApp
Telegram

GLACIATION (“Green responsibLe privACy preserving dAta operaTIONs”) è il progetto Presentato al “Data sharing in the common European data spaces e Strengthening Europe’s data analytics capacity” si tratta di un progetto, finanziato totalmente dalla Commissione Europea all’interno del programma Horizon Europe 2021-2027. Questo importante progetto è stato concepito con la finalità di rispondere con efficacia al problema del consumo energetico legato al processo di gestione dei dati, assicurando sicurezza e tutela della privacy. Un problema, dunque, anche delle nostre scuole italiane. Ha illustrato il progetto, nel corso del partecipato evento, la dottoressa Roberta Lotti, Innovation Manager presso la Direzione Sistemi Informativi e dell’Innovazione (DSII) del MEF (il nostro Ministero dell’Economia e delle Finanze)

Il Ruolo del MEF

Il MEF è il coordinatore del progetto e responsabile di uno dei tre casi d’uso, che, grazie all’ottimizzazione dei flussi e delle comunicazioni gestite tramite la piattaforma NoiPA, permetterà di ridurre il movimento dei dati e l’impego di risorse a livello centrale.

Il progetto, gli obiettivo e gli interventi

La dottoressa Lotto ha, dunque, parlato del progetto e degli attinenti casi d’uso:

  • il primo, guidato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano, è diretto alla diminuzione dei consumi energetici rendendo ottima la circolazione dei dati tra le amministrazioni pubbliche centrali e quelle periferiche; circostanza che, di fatto, interessa molto anche le nostre scuole e, complessivamente, le scuole europee degli Stati coinvolti nella progettualità;
  • il secondo, guidato da DELL, dà risposta all’esigenza di un’analisi di tipo avanzato dei dati, funzionante dal punto di vista delle risorse;
  • il terzo caso d’uso è guidato da SAP e ha lo scopo di perfezionare le tecnologie di miglioramento della privacy per i processi aziendali trasversali e l’analisi collaborativa.

La piattaforma che riduce il consumo dell’energia necessaria per l’elaborazione e l’analisi dei dati

Il progetto, ambizioso e innovativo, GLACIATION, intende sviluppare una piattaforma che riduca il consumo dell’energia necessaria per l’elaborazione e l’analisi dei dati, distribuendo le operazioni lungo una struttura edge-core-cloud. La corretta allocazione dei dati deve essere supportata da un particolare e ambizioso sistema di intelligenza artificiale che è necessario che consenta di minimizzare tutte e ciascun delle operazioni di movimentazione riducendo, in tal modo, quello che è, o si definisce, fabbisogno di energia, conservando al contempo elevati standard di sicurezza, accuratezza e tutela della privacy. Nel complesso, le tecnologie implementate in GLACIATION sono abilitanti per la creazione di un’infrastruttura paneuropea, in modo particolare nella condivisione e nel recupero dei dati.

Le competenze complementari del progetto

Il progetto riunisce una serie di competenze di tipo complementare ed è composto da quindici partner provenienti da diversi otto Paesi: partner accademici destinati all’applicazione innovativa delle tecnologie, centri di ricerca con una grandissima conoscenza e competenza nell’efficienza energetica e nelle tecnologie edge-core-cloud e PMI con esperienza nella valutazione delle politiche e nella comunicazione dei risultati. Al fine di rendere noti gli avanzamenti e i principali risultati, all’interno del portale NoiPA è stata resa disponibile una apposita pagina consacrata interamente al progetto, che insieme al sito ufficiale, accoglierà notizie utili e approfondimenti.

I link

A seguire i link da consultare:

https://noipa.mef.gov.it/cl/web/guest/glaciation

https://glaciation-project.eu/

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta