Come è possibile che un docente laureato e pluriformato abbia uno stipendio di 1.500 euro? Si calcolino tutte le ore di lavoro. Lettera

WhatsApp
Telegram

Inviata da Sara Cozzolino – Gentile Ministro, il mio nome è Sara Cozzolino e sono una docente di Chimica nella scuola secondaria di secondo grado. Scrivo queste righe per avere un confronto, un chiarimento, per capire se mi sfugge qualcosa di sostanziale. Sarò breve e diretta, forse un po’ irruenta e per questo mi scuso preventivamente.

Come è possibile che un docente laureato, pluriformato e che svolga un lavoro di formazione così importante possa percepire uno stipendio tanto distante dagli stipendi medi europei? E come è possibile nel 2023 sopravvivere con tale stipendio?

Non voglio parlare della mia personale situazione che probabilmente è anche eccezionale rispetto alla media dei docenti italiani, ma il percorso che molti di noi hanno fatto è stato veramente faticoso: laurea, concorso per accedere ai percorsi abilitanti della durata di uno o due anni, concorso per avere il ruolo. Ciò nonostante il riconoscimento di tale percorso e del nostro operato è praticamente nullo.

La ragione è forse perché ancora si pensa che lavoriamo solo 18 ore a settimana? Mi esprimo meglio: forse perché il conteggio delle numerose ore che svolgiamo tra consigli di classe ordinari e straordinari, collegi docenti, progetti, riunioni, lavori burocratici (che le assicuro crescono esponenzialmente ogni anno), lavori di ricerca , ecc.. non è facilmente quantificabile? Se è questo allora una soluzione potrebbe essere quella di conteggiare adeguatamente tutto il lavoro che svolgiamo al di fuori di queste benedette 18 ore. Come? Una idea non potrebbe essere quella di svolgere il lavoro a scuola durante il classico orario di ufficio (le classiche 8 ore al giorno insomma)?

Ora le parlo della mia fortunata situazione:

la fortuna è quella di avere una casa di proprietà (ovviamente non acquistata da me), che però fatico a godermi perché essendo da sola con un figlio piccolo le spese sono davvero tante e con 1500 euro arrivo a malapena a fine mese. Il costo di prodotti e servizi è alle stelle e i nostri stipendi sono vergognosi, ma proprio vergognosi!

Si può fare qualcosa di concreto?

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA