Come cambia l’università, la nuova offerta di Unicusano

Stampa

L’Unicusano, da sempre attenta alle esigenze dei propri iscritti, ha previsto un sistema di didattica basato sulla fusione tra tradizione e innovazione. L’Ateneo, si avvale tanto della metodologia basata sulla didattica e-learning – attraverso una piattaforma accessibile 24h/24 – quanto, a partire dal 2012, della didattica tradizionale attraverso lezioni in presenza.

Dal 2020, l’università Niccolò Cusano fa un ulteriore passo avanti, estendendo la propria offerta formativa che risulta essere più innovativa e all’avanguardia. La ratio risponde all’esigenza di far sì che gli studenti acquisiscano la formazione e l’esperienza di cui hanno bisogno. Ciò fa sì che i futuri professionisti abbiano una spiccata attitudine e sensibilità verso l’uso della tecnologia, che continua a rivoluzionare le nostre vite.

Anticipare il futuro

L’offerta formativa proposta dall’Ateneo è da sempre pensata per ridurre il divario tra uomo e macchina attraverso una formazione che ruota intorno alle soft skills fondamentali, quali:

  • L’immaginazione (to envision) consente di partire da un dato certo per giungere ad immaginari futuri;
  • Capacità di simulare ovvero trasformare l’idea in realtà tenendo conto delle variabili;
  • Il pensiero critico.

Percorsi Eccellenza

Il Percorso didattico d’Eccellenza è una nuova modalità didattica pensata per coloro che voglio conseguire una laurea Triennale o Magistrale di altissimo livello. Questa nuova offerta formativa si caratterizza per una dimensione integrativa: sono previste, infatti, delle attività aggiuntive al fine di valorizzare la formazione degli studenti iscritti, meritevoli e interessati ad un ulteriore approfondimento disciplinare e interdisciplinare, attività seminariali, tirocini o stage.

Tuttavia, il Percorso Eccellenza non si caratterizza solo per la presenza di contenuti più approfonditi e mirati, ma per l’attenzione e la cura che l’Ateneo offre al singolo studente mediante la presenza di un Mentore nel corso della propria preparazione accademica. Si tratta di una figura designata tra gli assistenti del Professore o i Ricercatori, la cui funzione è quella di “accompagnare” il discente nella preparazione degli esami fino alla discussione della tesi. Inoltre, grazie alla presenza costante del Mentore, lo studente potrà porre al centro della propria formazione accademica le proprie vocazioni culturali e scientifiche.

Il Percorso Eccellenza, nella sua specificità, si divide in tre aree che si sviluppano in più corsi di laurea, che si caratterizzano per il focus sulla digitalizzazione del lavoro, non solo grazie ad un approccio teorico più attento alle esigenze della nuova società digitalizzata, ma anche concretamente grazie ad un’attenta e mirata formazione sul campo durante il percorso accademico. Queste aree sono così ripartite:

  • Ingegneria Informatica;
  • Scienze Comunicazione-Sociologia;
  • Scienze Motorie.

Perché scegliere il Percorso Eccellenza?

Rispetto all’offerta formativa tradizionale, questa nuova modalità didattica presenta, indubbiamente, dei vantaggi per i singoli studenti. La presenza costante del Mentore favorisce lo studio e il conseguimento del titolo nei tempi richiesti senza andare fuori corso. Ciò è reso possibile grazie alla possibilità riconosciuta al discente di poter accedere agli esami di profitto con gli argomenti partizionati.

In conclusione, l’Università degli Studi Niccolò Cusano, senz’altro, con la sua ampia offerta sia in ambito scientifico che umanistico, dal corso di laurea triennale in ingegneria elettronica e informatica al corso di laurea in sociologia, si qualifica come una delle migliori università telematiche in Italia. La sua attenzione verso una formazione accademica sempre più rispondente ai canoni di “eccellenza” si traduce in un costante aggiornamento della propria offerta formativa.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur