Comandi e distacchi docenti e dirigenti scolastici, ecco la circolare Miur. Ripartizione contingente per Regione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur ha pubblicato la circolare n. 11233 del 10/04/2019, che disciplina l’individuazione del personale scolastico da destinare ai compiti e ai progetti di cui alla legge 448/1998 e alla legge 107/2015.

Distacchi e comandi: per cosa?

Docenti e dirigenti possono essere assegnati per i compiti di seguito indicati:

  • assegnazione dirigenti scolastici e docenti per i compiti connessi all’autonomia scolastica
  • assegnazione presso enti di prevenzione del disagio psicosociale e presso associazioni professionali dei dirigenti scolastici e del personale docente
  • per progetti nazionali
  • assegnazione dirigenti scolastici e docenti a supporto del sistema della formazione italiana nel mondo

Assegnazione dirigenti e docenti per i compiti connessi all’autonomia scolastica

In considerazione della scadenza, prevista per il 31 agosto 2019, degli incarichi conferiti per il triennio 2016/2017 – 2018/2019, è necessario procedere a una nuova individuazione di docenti e dirigenti scolastici da assegnare all’Amministrazione centrale del Miur e agli Uffici scolastici regionali per i compiti connessi all’autonomia scolastica.

Il personale da assegnare al Miur e agli UUSSRR ammonta a 150 unità secondo la ripartizione indicata nella seguente tabella:

I Direttori generali degli Uffici scolastici regionali provvederanno, in considerazione delle diverse esigenze territoriali, a destinare il contingente loro assegnato alle rispettive strutture.

La selezione del personale sarà operata dai Dipartimenti e dalle Direzioni generali secondo le modalità indicate nella CM n. 14 del 3 luglio 2015.

L’assegnazione avrà durata triennale e la sede di servizio sarà presso l’Amministrazione centrale o presso gli Uffici scolastici regionali, comprese le articolazioni territoriali degli stessi.

Il personale da collocare fuori ruolo deve aver superato il periodo di prova. Il servizio prestato in posizione di collocamento fuori ruolo dai dirigenti scolastici e dai docenti è valido come servizio d’istituto per il conseguimento di tutte le posizioni di stato giuridico ed economico nelle quali sia richiesta la prestazione del servizio medesimo.

Se il collocamento fuori ruolo ha una durata non superiore a 5 anni, i docenti, all’atto della cessazione dalla posizione di comando, sono assegnati alla sede nella quale erano titolari all’atto del provvedimento.

I collocamenti fuori ruolo, che abbiano durata superiore ad un quinquennio comportano, invece, la perdita della sede di titolarità. A tal fine, i periodi trascorsi in posizione di comando si sommano se tra gli stessi non vi sia soluzione di continuità.

I docenti che perdono la titolarità, all’atto del rientro in ruolo o della cessazione del comando, sono assegnati con priorità ad una sede disponibile da loro scelta, secondo le modalità definite in sede di contrattazione collettiva nazionale integrativa in materia di mobilità.

Ai Dirigenti scolastici si applicano le disposizioni dei vigenti contratti collettivi dell’area della Dirigenza scolastica.

Assegnazione presso enti di prevenzione del disagio psicosociale e presso associazioni professionali dei dirigenti scolastici e del personale docente

Considerato che l’art. 1, comma 606, della legge 205/2017 ha rinviato all’anno scolastico 2020/2021 la soppressione del secondo e del terzo periodo del comma 8 dell’art. 26 della legge 448/98, relativi ai comandi presso enti e associazioni che svolgono attività di prevenzione del disagio psico-sociale o di assistenza, cura, riabilitazione e reinserimento di tossicodipendenti e delle associazioni professionali del personale direttivo e docente ed enti cooperativi da esse promossi, nonché presso enti che operano nel campo della formazione e della ricerca educativa e didattica, per il solo anno scolastico 2019/20 potranno essere assegnati dirigenti scolastici e docenti nella seguente misura:

  • fino a 100 unità presso gli enti e le associazioni che svolgono attività di prevenzione del disagio psico-sociale, assistenza, cura, riabilitazione e reinserimento di tossicodipendenti, iscritti negli albi regionali e provinciali, di cui all’art. 116 del testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309;
  • fino a 50 unità presso associazioni professionali del personale direttivo e docente ed enti cooperativi da esse promossi, nonché presso enti che operano nel campo della formazione e della ricerca educativa e didattica.

Per l’anno scolastico 2019/20 le richieste di assegnazione dovranno essere inviate a mezzo posta certificata al Miur, entro le ore 23,59 del 3 maggio 2019, al seguente indirizzo mail:

[email protected]

Progetti nazionali

Gli UUSSRR, considerato lo sviluppo dei progetti avviati e la tempistica per il
completamento delle operazioni di avvio dell’ anno scolastico, confermeranno o  individueranno nuovamente, in caso di cessazioni o per scadenza dei progetti attivati, i docenti cui affidare, previa collocazione in posizione di comando, un incarico annuale per l’attuazione dei progetti nazionali di cui alla legge 107/2015.

L’individuazione nell’ambito dell’ organico triennale dell’autonomia scolastica, senza oneri aggiuntivi a valere sulla dotazione organica di potenziamento dell’offerta formativa, avverrà nei limiti dei contingenti regionali definiti dal Decreto ministeriale numero 659 del 28 agosto 2016.

Assegnazione dirigenti scolastici e docenti a supporto del sistema della formazione italiana nel mondo

I dirigenti scolastici e i docenti distaccati, ai sensi dell’ articolo 12 del decreto legislativo n. 64 del 13 aprile 2017, individuati dalle procedure di selezione espletate nel 2018 e destinatari di un incarico triennale, possono essere unicamente sostituiti in caso di rinuncia, cessazione o destinazione a
diverso incarico.

La sostituzione avverrà mediante lo scorrimento delle attuali graduatorie e solo  in caso di esaurimento delle medesime l’Ufficio competente potrà attivare nuove selezioni.

nota

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione