Colloquio Maturità, da un’immagine di pannelli solari al tema ambientale. Come si passa dai materiali al percorso

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

Proseguiamo nel riportare le testimonianze dei maturandi che hanno già affrontato il nuovo colloquio con le buste, costituituente una delle principali novità del nuovo esame di Stato di II grado.

Colloquio Maturità 2019, maturanda: sembrava quiz televisivo. Dalla busta alla trattazione pluridisciplinare

Il nuovo colloquio non sembrerebbe poi tanto sgradito agli studenti, come apprendiamo dalle testimonianze riportate da “La Stampa“, ove leggiamo i commenti di tre maturandi, che hanno già sostenuto l’ultimo prova della Maturità 2019.

Il colloquio si svolge così come descritto nelle varie slide del Ministero: si inizia con il sorteggio della busta, si passa poi all’avvio del colloquio con il materiale “pescato” e, infine, alla trattazione pluridisciplinare.

“Dazi, perché se Trump accelera l’Europa trema”

La prima allieva a finire la maturità al Sommeiller di Torino ha così commentato il proprio colloquio: “Penso di essere andata bene anche se non mi sbilancio sul voto. Sono stata fortunata con il contenuto della busta che ho scelto: si trattava di un articolo a tema “Dazi, perché se Trump accelera l’Europa trema”. Ne avevamo parlato in classe sul caso Huawei e ho accennato subito a quello descrivendo anche realtà come il Fondo Monetario Internazionale e l’Organizzazione Mondiale del Commercio”.

Dopo l’esposizione dell’allieva, le domande dei docenti: Cos’è il liberismo economico? E il concetto di marketing? Come si risolve un problema di programmazione lineare? Da lì si è poi passati ai dazi del primo Dopoguerra, periodo che ha permesso all’alunna di effettuare un collegamento con  D’Annunzio.

Immagine di pannelli solari

Un’altra allieva ha scelto una busta al cui interno ha trovato un’immagine di pannelli solari. Questo, afferma l’alunna, è stato lo spunto per parlare del tema ambientale, quindi dell’effetto serra, delle fonti rinnovabili e della globalizzazione: ” … sono riuscita a creare un discorso da sola e i docenti sono rimasti vicino al mio percorso…”

Versione stampabile
anief banner
soloformazione