Colloqui con i genitori, scarica modello circolare con istruzioni per modalità e prenotazioni

Stampa

Con riferimento alle più volte reiterate misure di prevenzione e contenimento della diffusione del Covid-19, che ragionevolmente potrebbe prevedere che per tutta la durata dell’emergenza sanitaria siano sospesi i ricevimenti individuali e collettivi dei genitori in presenza da parte dei docenti, tranne nei casi caratterizzati da particolare urgenza e gravità su richiesta del Dirigente Scolastico, del Coordinatore di classe, dell’insegnante interessato o dei genitori/tutori, i colloqui informativi tra docenti e genitori è assolutamente necessario che si svolgano in videoconferenza o telefonicamente su richiesta della scuola o dei genitori/tutori.

Sarebbe ragionevole che fossero esclusi (non lo prevede alcuna norma, ma lo suggerisce il buon senso) le due settimane che precedono l’inizio degli scrutini intermedi e finali.

Quali indicazioni sono utili per i docenti?

Sarebbe necessario dare ai docenti alcune indicazioni sulle modalità di prenotazione e svolgimento dei colloqui con i genitori/tutori degli alunni. Così ha fatto, ad esempio, l’Istituto Comprensivo Cremona II, presieduto dal dirigente scolastico prof.ssa Daniela Marzani, un preside all’altezza delle sfide della scuola innovativa e sicura, coinvolgente ed efficiente.

Scuola Primaria

La formazione di un bambino implica sempre un percorso complesso: per questo scuola e famiglia opereranno, ciascuno nel proprio ambito, in autonomia, ma segnalando all’altra parte l’eventuale insorgere di particolari problemi che necessitino di approfondimento.

A tal fine sia gli insegnanti che i genitori potranno chiedere un incontro, qualora si evidenzi per il bambino/a una delle seguenti situazioni:

  • difficoltà, protratte nel tempo, a relazionarsi in modo sereno con i compagni;
  • consistenti disturbi dell’attenzione e/o significativo calo dell’impegno;
  • evidente calo della capacità di apprendere;
  • situazioni familiari nuove che possano incidere sulla affettività e l’impegno.

La richiesta di colloquio da parte delle famiglie o delle insegnanti potrà avvenire tramite comunicazione scritta sul diario o telefonicamente, chiamando il numero del plesso, comunicando la propria richiesta di colloquio e lasciando il proprio recapito per essere richiamati, o semplicemente via mail utilizzando le mail istituzionale.

Una volta confermato l’appuntamento, il colloquio si svolgerà in videoconferenza tramite l’applicazione in uso nell’istituzione scolastica con l’invio del link da parte dell’insegnante coordinatore di classe.

Colloqui individuali

I colloqui individuali generali si svolgeranno in videochiamata tramite l’applicazione in uso nella scuola. Gli insegnanti predisporranno un calendario per ciascuna classe prevedendo 5 minuti per ogni famiglia (circa 2 ore per ciascuna classe a quadrimestre). Giorno e ora dell’appuntamento verranno inviati via mail una decina di giorni prima per permettere ai genitori di organizzarsi.

Il link per l’incontro verrà inviato dall’insegnante coordinatore di classe.

Scuola Secondaria di Primo e Secondo grado

Gli insegnanti garantiscono momenti di colloquio a distanza con cadenza e tempistiche simili ai colloqui settimanali in presenza, su prenotazione, in orario antimeridiano o pomeridiano, a discrezione del docente. I docenti pubblicano sul Registro Elettronico le date e gli orari degli incontri, che i genitori possono prenotare dal Registro stesso.

Di norma, i docenti dedicano ai colloqui circa un’ora alla settimana prevedendo una durata per ogni colloquio un tempo che va dai 5 ai 10 minuti. Nei periodi di dicembre e aprile, quando di solito si svolgono le udienze generali, i docenti intensificano la frequenza dei colloqui, aggiungendo date e orari sul Registro Elettronico per la prenotazione da parte dei genitori/tutori. In questi periodi, per 3 settimane, il tempo dedicato dai docenti ai colloqui con i genitori non sarà inferiore alle 2 ore settimanali (numero delle ore indicativo). Nel primo quadrimestre si tratterà delle prime 3 settimane di dicembre e nel secondo quadrimestre il periodo in questione sarà dal 12 al 30 aprile.

Colloqui settimanali

I colloqui settimanali saranno possibili a partire, indicativamente, dal secondo mese di lezioni. Saranno sospesi durante la fase coincidente con le prove di fine quadrimestre e durante lo scrutinio per terminare entro la prima settimana di maggio.

Una volta confermato l’appuntamento, il colloquio si svolgerà in videochiamata tramite l’applicazione in uso nella scuola con l’invio del link da parte dell’insegnante.

Si precisa inoltre che, nel caso di situazioni non particolarmente problematiche, in accordo con i genitori/tutori, l’informativa sull’andamento scolastico degli alunni può anche essere resa a mezzo mail o comunicazione sul diario, al fine di garantire i colloqui ai casi che necessitano un confronto diretto e approfondito con i genitori/tutori.

Indicazioni per tutti gli ordini di scuola

Al fine di non impegnare inutilmente i docenti e di non togliere spazio per i colloqui ad altri genitori/tutori, i genitori/tutori che hanno prenotato un colloquio, in caso di impedimento, sono pregati di avvisare tempestivamente il docente a mezzo mail. Per la Scuola Primaria la comunicazione può avvenire anche telefonicamente chiamando il numero del plesso.

Colloqui in presenza da evitare e concessi solo in casi molto eccezionali

Solo in casi eccezionali, su richiesta degli insegnanti o dei genitori, saranno possibili colloqui in presenza, in un’aula o postazione dedicata, dopo aver ricevuto l’autorizzazione dall’insegnante Referente di plesso o dal Dirigente Scolastico. L’autorizzazione deve essere richiesta dal docente.

Sarebbe necessario predisporre un registro colloqui

I docenti che fissano appuntamenti in presenza, dovranno compilare il registro delle prenotazioni dei colloqui posto in bidelleria, con indicazione del loro nome, della data, dell’ora e della postazione. I collaboratori scolastici avranno cura di igienizzare la postazione a conclusione del colloquio.

Misure anti-Covid

In caso di colloquio in presenza, all’ingresso il genitore/tutore dovrà sottoporsi alla misurazione della temperatura, registrare la sua presenza e rilasciare l’Autodichiarazione Covid. Il modulo di Autodichiarazione Covid è disponibile solitamente sul sito di Istituto. I genitori/tutori, nel limite del possibile, devono presentarsi a scuola con il modulo già compilato. Successivamente, il genitore/tutore sarà ammesso nell’aula o alla postazione dedicata su chiamata del docente.

Si ringrazia vivamente per la collaborazione.

Circolare Ricevimento dei genitori primo quadrimestre

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur