Colloqui con genitori, udienze generali in modalità telematica: un esempio di regolamento

WhatsApp
Telegram

Il momento storico ha diradato quei rapporti, talvolta anche giornalieri tra docenti e genitori, che di fatto costituiscono l’ossatura più vera e decisa di quel processo di collaborazione costante che fa la differenza nella scuola di oggi proiettata al domani. Nonostante questa crisi l’utilità di offrire ai genitori la possibilità di incontrare più docenti nello stesso pomeriggio, pone la scuola davanti una necessità: quella di garantire udienze generali in modalità telematica. E di garantirlo anche per il futuro nella ertezza, così, di andare incontro a quanti lavorano, a quanti hanno difficoltà a recarsi a scuola e sentono forte il desiderio di seguire, con assiduità, la carriera scolastica del figlio. E per farlo è necessario pensare ad un regolamento che disciplini, in maniera significativa, questa scelta.

Ambito di applicazione

Il regolamento – a tal riguardo si invita a leggere lo strumento regolamentare predisposto dall’Istituto Comprensivo “Dedalo 2000” di Gussola (CR) – dovrebbe disciplinare, in modalità a distanza on line, lo svolgimento delle udienze generali nella Scuola Secondaria tramite piattaforma una delle molteplici piattaforme attualmente utilizzate dalle scuole, una tra tutte, ad esempio, quella di MEET.

Le udienze generali dovrebbero essere previste in alcuni momenti specifici dell’anno scolastico. Per esempio, a fine di ogni bimestre, di ogni quadrimestre (a dicembre, a febbraio, ad aprile e a giugno). Dovrebbero avere, per avere una certa ricaduta partecipativa la durata almeno di quattro ore, proprio perché svolte in modalità a distanza.
I docenti svolgeranno i colloqui generali senza recarsi presso la sede di servizio.

Modalità di prenotazione dei colloqui

La prenotazione – si legge nel Regolamento, che si allega, predisposto dall’Istituto Comprensivo “Dedalo 2000” di Gussola (CR) diretto con grande professionalità dal Dirigente scolastico dott.ssa Paola Premi- deve avvenire soltanto tramite registro elettronico per impedire la prenotazione di più colloqui in simultanea.

In prossimità della data stabilita per i colloqui, i genitori troveranno sul registro elettronico tutti gli spazi prenotabili per ciascun docente che saranno, in generale uno per ciascuno alunno. Vanno previsti intervalli di almeno 30 secondi tra un’udienza e la successiva, e un tempo per ciascuna udienza di almeno 3 minuti.

La prenotazione dei colloqui

I genitori dovrebbero potere prenotare i colloqui entro un tempo stabilito dal giorno in cui verranno aperte le prenotazioni;

I genitori utilizzeranno le medesime procedure di prenotazione utilizzate per i colloqui individuali, che dovrebbero essere state già fornite dalla scuola nell’arco di questi due anni tempestosi.

Procedure per agevolare i colloqui: cosa faranno i docenti

Il giorno successivo alla chiusura delle prenotazioni, i docenti verificheranno le eventuali disponibilità rimaste.

Le prenotazioni verranno riaperte successivamente per ulteriori giorni per consentire eventuali altre prenotazioni.

I genitori potranno prenotare i colloqui con un numero bene definito massimo di docenti del consiglio di classe.

Cosa dovrebbero fare i genitori e cosa dovrebbero valutare

Ai genitori dovrebbe essere chiesto di valutare se abbiano già usufruito delle udienze settimanali individuali e se i propri figli abbiano situazioni di difficoltà tali da richiedere un colloquio, in modo da lasciare spazi ai genitori che non hanno mai effettuato udienze individuali e ai genitori di studenti con difficoltà nella singola disciplina.

Una volta prenotato il colloquio, si dovrebbe consigliare di evitare la cancellazione all’ultimo momento in quanto si toglierebbe la possibilità ad altri genitori di potersi prenotare. In caso di necessità di annullamento del colloquio si chiede di utilizzare la funzione “Annulla prenotazione” prevista, per la verità, in quasi tutti i registri elettronici, in modo che il docente venga tempestivamente informato e lo spazio torni ad essere prenotabile; allo stesso modo è consigliabile non prenotare il colloquio se non si è certi di potervi partecipare.

Le cancellazioni dei docenti

Eventuali cancellazioni del colloquio da parte del docente saranno segnalate automaticamente dalla piattaforma del registro elettronico tramite una mail.

Svolgimento dei colloqui generali

Il giorno dei colloqui il docente dovrebbe invitare il genitore ad una riunione su piattaforma (ad esempio Meet) utilizzando l’indirizzo mail istituzionale del figlio, all’ora stabilita sulla mail di prenotazione.

In caso di necessità, il genitore può comunicare al docente un indirizzo mail diverso da quello istituzionale del figlio, inviando una mail docente interessato.

Da entrambe le parti è richiesta puntualità nel rispetto dell’orario e della durata del colloquio per consentire il regolare svolgimento delle udienze.

Requisiti tecnici minimi

Il colloquio presuppone la disponibilità di strumenti telematici idonei a consentire la comunicazione in tempo reale a due vie e, quindi, il collegamento simultaneo tra tutti i partecipanti.

In caso di mancanza degli strumenti adeguati da entrambe le parti il giorno del colloquio, si provvederà ad un contatto telefonico rimanendo nei tempi previsti dall’orario di prenotazione.

Regolamento_per_le_udienze_generali

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiornato con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO