Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Collocamento a riposo d’ufficio, quando è possibile il trattenimento il servizio?

WhatsApp
Telegram

Il collocamento a riposo d’ufficio non è una scelta della scuola ma un obbligo della pubblica amministrazione quando il dipendente raggiunge una determinata età.

La riforma della pubblica amministrazione del 2014 ha portato alla quasi totale abolizione dell’istituto del trattenimento in servizio. Non solo riferito ai dipendenti della pubblica amministrazione che compiono gli anni necessari per accedere alla pensione di vecchiaia ma anche nel caso di collocamento a riposo di ufficio per raggiunti limiti di età. Cerchiamo di capire.

Stimatissimi,mi rivolgo a Voi per un chiarimento e un consiglio.
Sono un’insegnante di Scuola Primaria di Torino. Sono nata il 23.10.1956. Nel 2022 maturerò 44 anni di servizio e di contributi poiché sono stata assunta in ruolo in data 20.09.1977 con decorrenza economica dal 10.09.1978. Dal 01.10.1975 ho lavorato con incarico annuale di doposcuola comunale.
Non ho presentato domanda di pensionamento (su indicazione dei Sindacati da me consultati).
Pochi giorni fa la mia scuola mi ha comunicato che su disposizione dell’Ufficio Scolastico Regionale dal 01.09.2022 sarò collocata in pensione d’ufficio. Corrisponde oppure sussiste qualche possibilità di poter continuare l’insegnamento ancora uno/due anni? Nel corrente anno scolastico insegno in una 3° elementare e sarebbe mio desiderio completare il ciclo elementare, data la complessità della classe.
Cosa / come posso fare? Ringrazio per l’attenzione; in attesa di un riscontro, porgo i più cordiali saluti.

Collocamento a riposo e trattenimento in servizio

La pubblica amministrazione è obbligata a collocare a riposo d’ufficio il dipendente che:

  • ha raggiunto i 67 anni e maturato, contestualmente, i 20 anni di contributi minimi necessari per accedere alla pensione di vecchiaia;
  • ha compiuto i 65 anni e contestualmente maturato il diritto alla pensione anticipata (41 anni e 10 mesi di contributi per le donne e 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini.

Nel suo caso, avendo compiuto i 65 anni a ottobre 2021 e avendo maturato abbondantemente i requisiti che le occorrono per accedere alla pensione anticipata, la scuola dispone il collocamento a riposo d’ufficio a partire dal 1 settembre 2022. Ma non per scelta, e questo va chiarito: la scuola è obbligata a collocarla a riposo d’ufficio. Perchè con i suoi requisiti non è possibile un trattenimento in servizio avendo raggiunto diritto alla pensione anticipata.

Pertanto, le consiglio di presentare quando prima domanda di pensione all’INPS se non vuole ritrovarsi a settembre senza più il lavoro e senza neanche il pagamento della pensione.

Purtroppo, e comprendo benissimo il suo desiderio di completare il ciclo scolastico, non le è possibile presentare domanda di trattenimento in servizio e c’è poco che possa fare in tal senso.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur