Collaboratore scolastico preso a pugni da un gruppo di ragazzi, le immagini. I sindacati: “Ora basta”

WhatsApp
Telegram

Troppi episodi di violenza nei confronti del personale scolastico, i sindacati di Modena entrano in agitazione dopo che un collaboratore è stato picchiato. Questa mattina il branco ha colpito in un istituto superiore, un video divulgato dalla Gazzetta di Modena non lascia dubbi.

A seguito dell’accaduto e dei precedenti che hanno visto l’aggressione di un professore e una rissa tra studenti, Flc Cgil, Cisl Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams Modena annunciando congiuntamente in una nota la decisione: “Proclamato lo stato di agitazione ed è arrivata la convocazione del tavolo con Provincia e Provveditorato”.

Ecco le immagini diffuse dalla Gazzetta di Modena

Entrano poi nel merito, le sigle: “Lo stato di agitazione per il personale delle scuole interessate è stato proclamato ufficialmente con una lettera indirizzata alla prefettura e a tutti gli organi preposti. Dal confronto con le Rsu e i lavoratori si valuteranno tutte le iniziative più idonee di supporto ed eventualmente la mobilitazione. Subito dopo l’invio della proclamazione dello stato di agitazione è arrivata – fanno sapere sempre i sindacati -, nel primo pomeriggio di oggi, la convocazione di un tavolo per il 13 marzo presso la Provincia di Modena con il coinvolgimento dei dirigenti scolastici delle due scuole, la dirigente dell’Ufficio Scolastico provinciale e il presidente della Provincia di Modena”.

Un fenomeno quello della violenza contro il personale che in questi mesi ha tenuto banco, tanto da portare i Ministro Valditara ad emanare una circolare con la quale richiederà l’intervento dell’Avvocatura generale dello Stato per rappresentare insegnanti e lavoratori della scuola in sede di giudizio civile e penale.

Quest’anno scolastico Modena è stata teatro di una aggressione verbale ad un docente, che per malore poi è stato ricoverato.

Altro caso, stavolta a Ferrara, un genitore ha colpito con un pugno un insegnante dopo che sua figlia aveva avuto una lite con lui in classe.

La vicenda, però, che per settimane ha tenuto banco è stata quella che ha visto la professoressa colpita da proiettili di pistola ad aria compressa e che ha poi deciso di denunciare tutti gli studenti della classe in cui è avvenuto l’incidente.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Segui un metodo vincente. Non perderti la diretta di oggi su: “Intelligenza emotiva, creatività e pensiero divergente”