Coldiretti: oltre 3mila fattorie didattiche possono accogliere bambini

di redazione

item-thumbnail

Attività didattica nelle fattorie nella fase due dell’emergenza sanitaria. La proposta della Coldiretti al Governo e alle Regioni.

Sono oltre tremila le fattorie didattiche presenti nelle campagne italiane che possono salvare il lavoro di mamme e papà accogliendo i bambini in sicurezza con attività educative a contatto con la natura nei grandi spazi all’aria aperta“. A proporlo, come si legge su Nove Firenze,è il Presidente della Coldiretti Ettore Prandini con una lettera indirizzata ai Ministri dell’Istruzione, Lucia Azzolina, delle Politiche Agricole Teresa Bellanova e Pari Opportunità e Famiglia Elena Bonetti ed agli Assessori competenti.

Le fattorie didattiche sono aziende agricole autorizzate a fare formazione sul campo per le nuove generazioni puntando – spiega la Coldiretti – sull’educazione ambientale attraverso la conoscenza della campagna con i suoi ritmi, l’alternanza delle stagioni e la possibilità di produrre in modo sostenibile. Si tratta di una pedagogia attiva dell'”imparare facendo” attraverso attività pratiche ed esperienze dirette (seminare, raccogliere, trasformare, manipolare) a contatto con la natura attraverso l’incontro con animali e piante nelle stalle, negli orti e in cucina“.

E’ di pochi giorni fa la proposta dell’associazione dei coltivatori della Toscana per la didattica all’aria aperta rivolta ai bambini, rimasti chiusi in casa due mesi.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione