COBAS. Per prove Invalsi ci vuole delibera Collegio

di redazione
ipsef

red – Risulta, quindi, necessario, anzi, obbligatorio indirne uno straordinario per deliberare la partecipazione della scuola ai test o il loro rifiuto. Nel caso i Dirigenti non provvedano, invitano i COBAS, sarà necessario raccogliere le firme

red – Risulta, quindi, necessario, anzi, obbligatorio indirne uno straordinario per deliberare la partecipazione della scuola ai test o il loro rifiuto. Nel caso i Dirigenti non provvedano, invitano i COBAS, sarà necessario raccogliere le firme

"Nonostante la sparizione in prima media,tali famigerati e costosissimi quiz saranno ancora proposti nelle scuole elementari e all’esame di terza media. Trattandosi di argomenti di carattere prettamente didiattico, è obbligatorio che sia il Collegio docenti a esprimersi in merito,accettandoli o rifiutandoli", scrivono in un comunicato.

Di conseguenza è opportuno, per il sindacato, indirne uno straordinario. Inoltre, affermano: "Sulle procedure di somministrazione e di correzione,deve esprimersi il Collegio plenario, non basta la contrattazione, peraltro in alto mare in tutta Italia."

"Pertanto, – continua il comunicato – se non provvederanno i Dirigenti, come la normativa ministeriale prevede, inizierà la raccolta di un terzo delle firme dei docenti per indire il Collegio"

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione