Clil e DSA: un binomio possibile. Fascicolo di lavoro per i docenti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La Legge 170/2010 e le relative Linee Guida del luglio 2011 più volte sottolineano come lo studio delle lingue straniere costituiscano uno scoglio nel percorso di studi degli studenti con Disturbo Specifico di Apprendimento.

Ciò, come conseguenza, ha comportato dubbi e perplessità di fronte all’introduzione, nella scuola secondaria di secondo grado della didattica CLIL, ovvero il Content and Language Integrated Learning, apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera veicolare.

Un articolo di approfondimento a cura di Rossana Gabrieli

CLIL: fascicolo di lavoro per i docenti

L’area pedagogica del Dipartimento Istruzione e Formazione della Provincia di Bolzano propone un agile strumento di consultazione per fare chiarezza su alcuni aspetti relativi all’approccio CLIL

Vai al fascicolo

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione