Classi sovraffollate? In Cina fino a 70 alunni

di redazione
ipsef

red – Ieri le affermazioni del Direttore scolastico della regione Lombardia hanno sollevato un vespaio e diffuso malumore, almeno secondo quanto riporta la "Gazzetta di Mantova", tra docenti e dirigenti che hanno assistito al Fermi di Milano ad un incontro sul nuovo portale www. e- ducazione.net

red – Ieri le affermazioni del Direttore scolastico della regione Lombardia hanno sollevato un vespaio e diffuso malumore, almeno secondo quanto riporta la "Gazzetta di Mantova", tra docenti e dirigenti che hanno assistito al Fermi di Milano ad un incontro sul nuovo portale www. e- ducazione.net

"Non chiamatele classi-pollaio,avrebbe affermatocosì non fate un buon servizio all’istruzione e poi in Cina le classi sono formate da 70 ragazzi". Affermazione che a quanto pare ha raggelato gli astanti.

Se non altro perchè si paragonano due sistemi scolastici e sociali che nulla hanno a vedere l’uno con l’altro. Se è vero che le classi in Cina possono contare anche 50/60 alunni, è anche vero che la scuola Cinese è basata su un regime meritocratico molto rigido, in Italia su un falso regime meritocratico. La competizione tra gli alunni è molto diffusa e ciò facilità la gestione di queste classi numerose. Basti pensare che in Cina solo gli allievi migliori hanno la possibilità di sottoporre le proprie esercitazioni alla correzione dell’insegnante.

Una mano d’aiuto agli insegnanti viene anche dalla disciplina e dall’inquadramento molto rigido degli alunni nel sistema scolastico, in un paese dove si insegna etica e ogni lunedì ci si reca in cortile per la cerimonia dell’alza bandiera e il canto di canzoni patriottiche.

Il mondo scolastico cinese è molto variegato, si passa dalle scuole d’eccellenza per le quali è necessario un selettivo test per accedervi (anche alle elementari), alle scuole rurali, dove si insegnano le materie base e dove sono diffuse attività produttive che impegnano gli studenti varie ore alla settimana e i cui proventi vengono utilizzati per finanziare la scuola. Un’idea, qualcuno potrebbe pensare.

Ritenete sia possibile impiantare questo sistema in una società segnata dalle veline e dai Corona?

Versione stampabile
anief
soloformazione