“Classi pollaio”, via libera a class action

di redazione
ipsef

TMNews – Esulta il Codacons, Flc-Cgil: "Problema di sicurezza alunni"

TMNews – Esulta il Codacons, Flc-Cgil: "Problema di sicurezza alunni"

"Il Collegio, d’accordo sul punto con il giudice di primo grado", si legge ancora nelle motivazioni, ha ritienuto che l’articolo che prevede il piano generale di edilizia scolastica "imponga quindi l’elaborazione di un vero e proprio atto generale, a natura programmatica, avente ad oggetto la riqualificazione dell’edilizia scolastica, di cui costituisce solo un segmento l’individuazione delle istituzioni scolastiche cui estendere il meccanismo di temporanea ultrattività dei limiti massimi di alunni per classe previsti dal decreto del Miur adottato in data 24 luglio 1998, n. 331". Esultano così i consumatori che hanno promosso la class actione e il Codacons ricorda che "ora il Ministero dovrà obbligatoriamente emanare il piano di edilizia scolastica, come stabilito dalle leggi vigenti".

Per Domenico Pantaleo, segretario della Flc-Cgil, "la decisione del Consiglio di Stato è un’ulteriore sonora bocciatura delle politiche del Governo Berlusconi sulla scuola: come richiesto ripetutamente alla ministra Gelmini sono necessari un piano di edilizia scolastica, la messa in sicurezza degli edifici e l’immediata sospensione dell’aumento del numero degli alunni per classe. Altro che riforme epocali! Si mette in discussione ogni giorno la sicurezza e il diritto di alunni e del personale della scuola ad avere a disposizione spazi vitali per potere insegnare e apprendere meglio".

Versione stampabile
anief
soloformazione