Classi pollaio, Azzolina (M5S): causano abbandono scolastico. Persi per tre mln di studenti in 20 anni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La proposta di legge sul numero di alunni per classe, che punta a superare le cosiddette classi pollaio, è in discussione in VII Commissione Cultura della Camera.

No alle classi pollaio, il testo. Gallo (M5): PD e Forza Italia ostili a discutere proposta

L’inizio dell’iter della proposta di legge è stato tutt’altro che sereno con le opposizioni contrarie alla medesima.

Riportiamo il commento, al riguardo, della firmataria della proposta di legge, l’Onorevole Lucia Azzolina (M5S), che così scrive su FB:

Sarà una durissima lotta….ma quando finirò la mia attività politica e tornerò a scuola, avere classi meno numerose, dove ad ogni studente possa essere data veramente l’attenzione che meriti, non mi dispiacerebbe affatto. 
Abbiamo perso 3 milioni di studenti negli ultimi 20 anni. Facciamoci due domande, il mondo della scuola e la politica si interroghino.

Le classi pollaio, secondo la Azzolina, sono dunque una delle cause del fenomeno dell’abbondano scolastico, che in Italia presenta tassi ancora troppo alti (14%) rispetto alla media UE e all’obiettivo del 10%.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione