Classi dimezzate per l’influenza e il picco deve ancora arrivare

di Giulia Boffa
ipsef

GB – L’influenza di quest’anno è particolarmente aggressiva nei confronti dei bambini e degli adolescenti: le classi sono dimezzate.

Sono circa 700 mila i bambini malati sotto i cinque anni, e 150 mila sono alle prese con il cosiddetto “vomito invernale”, caratterizzato da nausea e diarrea.

GB – L’influenza di quest’anno è particolarmente aggressiva nei confronti dei bambini e degli adolescenti: le classi sono dimezzate.

Sono circa 700 mila i bambini malati sotto i cinque anni, e 150 mila sono alle prese con il cosiddetto “vomito invernale”, caratterizzato da nausea e diarrea.

Gli studenti più grandi, tra i 6 e i 12 anni, quasi 400 mila, sono alle prese con i virus influenzali, con tosse, mal di gola, otite e febbre. Il picco influenzale per le elmentari è atteso tra pochi giorni, entro fine gennaio, con un’epidemia di raffreddore.

Anche i più grandi, 150 mila ragazzini tra 13 e 18 anni, sono stati colpiti, sebbene in genere la ripresa dall’attacco dei virus parainfluenzali sia più rapida. In questi casi sono più diffusi i problemi respiratori, rispetto a vomito e diarrea. Ma non mancano casi d’influenza intestinale anche nei licei.

Insegnare ai tempi del virus influenzale: cosa succede nelle scuole quando più docenti sono assenti per malattia 

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare