Classi da 10 alunni per combattere la dispersione scolastica. Valditara: “Presto al via la sperimentazione in 50 scuole. Invalsi è già al lavoro”

WhatsApp
Telegram

Il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, guarda al modello francese per combattere la dispersione scolastica. In un’intervista a Il Messaggero, il titolare del dicastero di Viale Trastevere esplica la sua proposta per ridurre la percentuale di studenti che abbandonano gli studi in anticipo. 

“Ho chiesto a Invalsi di individuare le 50 scuole italiane che hanno grandi difficoltà. Voglio partire con una sperimentazione come si è fatto in Francia. In queste realtà più difficili le classi dovrebbero essere molto ridotte, dieci studenti l’una. Ho incarico un gruppo di lavoro di alto profilo di individuare una serie di azioni importanti da realizzare in queste scuole”.

Prima dello stop per le festività di fine anno, il ministro, in un’intervista a La Repubblica, aveva parlato dell’argomento: “Penso a quanto realizzato nelle banlieue in Francia, mi incontrerò presto con il ministro francese per sperimentare anche da noi classi da 10 alunni invece che 20-25 nei contesti più difficili. All’Ocse ho portato la proposta di creare una banca dati sulle migliori pratiche nella lotta alla dispersione scolastica. Mentre ho appena istituito una commissione di esperti sul bullismo che è una delle cause dell’abbandono, per trovare soluzioni”.

Mentoring, orientamento, potenziamento

Contro la dispersione scolastica, il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha già messo in atto alcuni interventi. Con le linee guida sull’orientamento previsti dal PNRR, il Ministero organizza percorsi di mentoring e orientamento. Ciascun percorso viene erogato, in presenza, da un esperto in possesso di specifiche competenze, in orari diversi da quelli di frequenza scolastica. Previsti anche percorsi di potenziamento delle competenze di base, di motivazione e accompagnamento. Saranno coinvolte anche le famiglie nel concorrere alla prevenzione e al contrasto dell’abbandono scolastico: piccoli gruppi con il coinvolgimento di genitori di almeno 3 destinatari.

Leggi anche

PNRR, contrasto dispersione scolastica: fino a 113 euro l’ora per il personale. Mentoring, orientamento, potenziamento: tutte le attività nelle LINEE GUIDA

Docente tutor in ogni classe pagato di più dal prossimo anno scolastico. L’annuncio del ministro Valditara

WhatsApp
Telegram

TFA Sostegno VIII CICLO. La pubblicazione del decreto è imminente. Preparati con il metodo ideato da Eurosofia