Classi di concorso. Discrepanze ed irregolarità nelle tabelle di accesso. Lettera

Salve, sono l'insegnante Salvo Santoro. Inoltro codesta e-mail per segnalarVi delle discrepanze ed irregolarità riscontrate nelle nuove tabelle di accesso alle classi di concorso.

Salve, sono l'insegnante Salvo Santoro. Inoltro codesta e-mail per segnalarVi delle discrepanze ed irregolarità riscontrate nelle nuove tabelle di accesso alle classi di concorso.

Come pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il laureato in Scienze Pedagogiche (LM85), può accedere a due classi di concorso A18 (Filosofia e Scienze Umane) e A19 (Storia e Filosofia).

Visionando con attenzione le altre classi di concorso mi sono accorto che la detta laurea consente di accedere all'insegnamento di Italiano (seconda lingua), storia ed educazione civica, geografia, nella scuola secondaria di I grado con lingua di insegnamento tedesca,

(classe di concorso A-78) chiaramente con un congruo numero di cfu specifici:

L-FIL-LET/10, L-FIL-LET/12 e L-LIN/13, di cui almeno 12 L-FIL-LET/10, 12 L-FIL- LET/12, 24 L-LIN/13.

La tabella riporta quanto segue:

A norma del combinato disposto dell’art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell’art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l’accesso alla classe di concorso è riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua italiana o ladina in possesso dei prescritti requisiti.

Analogamente la suddetta laurea consente l'accesso all'insegnamento per la classe di concorso

A-79, vale a dire Lingua e lettere italiane (seconda lingua) negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado in lingua tedesca, anche in questo caso con uno specifico numero di crediti maturati nei seguenti settori scientifico-disciplinari:

L-FIL-LET/10, L-FIL-LET/12 e L-LIN/13, di cui almeno 12 L-FIL-LET/10, 12 L-FIL- LET/12, 24 L-LIN/13

La tabella specifica:

A norma del combinato disposto dell’art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell’art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l’accesso alla classe di concorso è riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua italiana o ladina in possesso dei prescritti requisiti.

Infine dalla tabella si evince che i laureati in Scienze Pedagogiche possono accedere alla classe di concorso A-84, Tedesco (seconda lingua nella scuola media in lingua italiana nella provincia di Bolzano), con i seguenti cfu specifici: L-FIL-LET e L- LIN, di cui almeno 12 L-FIL-LET/10, 12 L-FIL-LET/12, 24 L-LIN/13.

La tabella specifica:

A norma del combinato disposto dell’art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell’art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l’accesso alla classe di concorso è riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua tedesca o ladina in possesso dei prescritti requisiti.

Ho verificato sul sito del Ministero della Pubblica Istruzione i vari settori disciplinari e ho appurato che L-LIN/13 corrisponde alla Letteratura Tedesca, quindi, se ho ben compreso, non è prevista una conoscenza della lingua straniera.

A tal proposito mi chiedo, se il mio titolo di studio consente di insegnare Lettere, Storia e Geografia a Bolzano, perché non posso in altre regioni d'Italia?

Ritengo che sia davvero aberrante questa situazione…

Salvo Santoro

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia