Classi di concorso: attenzione alla gestione di A051 e A052. Si finisce in tribunale

Stampa

Confluenza della A051 nella A052: il TAR Sicilia sezione di Catania con seentenza 9 ottobre 2014 n. 2656 ha annullato la delibera del Collegio dei docenti del Liceo Classico "Megara" di Augusta, per aver applicata in maniera ritenuta non corretta dal Tribunale la costituzione delle graduatoria interna di istituto unificata.

Confluenza della A051 nella A052: il TAR Sicilia sezione di Catania con seentenza 9 ottobre 2014 n. 2656 ha annullato la delibera del Collegio dei docenti del Liceo Classico "Megara" di Augusta, per aver applicata in maniera ritenuta non corretta dal Tribunale la costituzione delle graduatoria interna di istituto unificata.

Il TAR cioè ha stabilito di annullare in parte qua la delibera del 19 aprile 2014 del Collegio Docenti del Liceo Classico "Megara" di Augusta, come successivamente modificata ed integrata, nella parte in cui stabilisce la "confluenza" della classe A051 in quella A052 e, quindi, la corrispondenza tra di esse nell'ambito del liceo classico di cui si discute ed il conseguente inserimento in una graduatoria di istituto unificata.

La ricorrente contestava la delibera, in quanto l'art. 64 del d.l. n. 112/2008 (convertito in legge n. 133/2008), rimette a specifici regolamenti di delegificazione ex art. 17 , comma 2, l. 400/1988, ad oggi non ancora adottati, la
revisione dell'attuale assetto ordinamentale, organizzativo e didattico del sistema scolastico.

In assenza di tali regolamenti, la delibera impugnata avrebbe, dunque – sostiene la difesa – dovuto continuare a fare riferimento alle classi di concorso esistenti, stabilendo che le ore degli insegnamenti di lingua e letteratura italiana, lingua e cultura latina, storia e geografia nel biennio del liceo classico fossero assegnate alla classe di concorso di appartenenza.

Segui su Facebook le news della scuola. Siamo in 157mila

Il ricorso è stato accolto con la seguente motivazione " come già affermato da un condivisibile orientamento giurisprudenziale, atteso che "la professione di docente è tra quelle cd. regolamentate disciplinate dal D.Lgs. n. 206 del 9 novembre 2007 e basate sulla preventiva acquisizione di una abilitazione" e che "su tali posizioni, incomprimibili, continua ad incidere la mancata definizione del Regolamento sulle classi di materia previsto dall'art. 64, comma 4, lett. a) del d.l. n. 112 del 26 giugno 2008 convertito dalla legge n. 133 del 6 agosto 2008", "la statuizione con semplici note circolari su posizioni regolarmente acquisite mediante concorso, come le abilitazioni, e secondo le norme del previgente ordinamento, integra violazione del principio di legalità" (TAR Lazio, Roma, Sez. III bis, n. 1305/2014, n.7070/2013 e n. 6802/2012). "

Ancora una volta quindi le classi di concorso A052 (Materie Letterarie – Latino – Greco) e A051 (Materie Letterarie – Latino) risolvono in Tribunale le questioni organizzative, in mancanza di una profonda revisione di tutto l'assetto delle classi di concorso da parte del Ministero.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur