Classe concorso A65, presenti diverse incongruenze da sanare. Lettera

WhatsApp
Telegram

di Serena Terrano – Con l’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del “Regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento, a norma dell’articolo 64, comma 4, lettera a), del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133. (16G00026) (GU Serie Generale n.43 del 22-2-2016 – Suppl. Ordinario n. 5)”, si sono aggiunte 11 nuove classi di concorso, tra cui anche la classe A65 “TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE”.

Tuttavia così come è stato approvato, il Regolamento presenta delle incongruenze che pregiudicano indelebilmente il percorso professionale dei titolari della Classe di Concorso A65 “TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE” e che sintetizziamo nei seguenti punti:

A) I titolari della classe di concorso A 65 (Teoria e Tecnica della Comunicazione), possono insegnare ESCLUSIVAMENTE la materia “Teoria della Comunicazione” presso gli Istituti Tecnici, settore Tecnologico, indirizzo Grafica e Comunicazione (2° biennio) e non possono insegnare le seguenti materie:

 “Tecnica della Comunicazione”, materia prevista negli Istituti Professionali settore Servizi, indirizzo Servizi per l’enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera, articolazione “Accoglienza turistica” (2° anno del 2° biennio e 5° anno);

 “Tecnica della Comunicazione”, materia prevista negli Istituti Professionali settore Servizi, indirizzo Servizi Commerciali (2° biennio e 5° anno).

La nostra classe di concorso si chiama “Teoria e Tecniche della comunicazione”, dunque non si capisce perché in essa non è più compreso l’insegnamento “Tecniche della Comunicazione”, questione che peraltro era emersa anche in un dibattito in Senato (Riforma classi concorso: testo parere favorevole Senato, chieste modifiche. Primo passo verso il concorso a cattedra).

CHIEDIAMO QUINDI CHE VENGA RIMODULATA LA TABELLA “INDIRIZZI DI STUDI” DEL REGOLAMENTO PER LA CLASSE DI CONCORSO A 65 “TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE” INSERENDO, OLTRE A QUELLO GIA ESISTENTE, I SEGUENTI INDIRIZZI:

1) ISTITUTO PROFESSIONALE – SETTORE SERVIZI – INDIRIZZO SERVIZI COMMERCIALI – “TECNICHE DICOMUNICAZIONE” (2°BIENNIO E 5° ANNO);

2) ISTITUTO PROFESSIONALE – SETTORE SERVIZI – INDIRIZZO SERVIZI PER L’ENOGASTRONOMIA E L’OSPITABILITÀ ALBERGHIERA –

ARTICOLAZIONE ACCOGLIENZA TURISTICA – “TECNICHE DI COMUNICAZIONE” (2°ANNO DEL 2° BIENNIO E 5° ANNO).

B) CHIEDIAMO INOLTRE CHE VENGA ELIMINATA DALLA TABELLA “NOTE” LA LETTERA (A) CHE RECITA: “HA TITOLO DI ACCESSO IN OPZIONE IL TITOLARE DELLA CLASSE DI CONCORSO A-18; L’OPZIONE È ESERCITATA CON PRECEDENZA DA COLORO CHE ABBIANO PRESTATO SERVIZIO IN UTILIZZAZIONE NEL PERIODO DAL 1.09.2010 ALLA DATA DEL PRESENTE PROVVEDIMENTO PER ALMENO UN INTERO ANNO SCOLASTICO”.

Cordiali Saluti

Dott.ssa Serena Terrano

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur