Class action nazionale a favore degli ITP e dei docenti di geografia

di Lalla
ipsef

Paolo Latella – Il Sindacato Unicobas Scuola Lodi a fronte delle continue descriminazioni nel mondo della scuola pubblica vuole attivare due class action in difesa dei docenti:
1) Insegnanti di Geografia;
2) Insegnanti Tecnico Pratici;

Paolo Latella – Il Sindacato Unicobas Scuola Lodi a fronte delle continue descriminazioni nel mondo della scuola pubblica vuole attivare due class action in difesa dei docenti:
1) Insegnanti di Geografia;
2) Insegnanti Tecnico Pratici;

INSEGNANTI DI GEOGRAFIA:
La Geografia è una materia che si caratterizza per una specializzazione di tipo economico-politico, dal prossimo anno purtroppo verrà anche conferita a docenti della ex classe 60A (scienze, chimica e geografia, microbiologia) forse in considerazione della presenza della parola "geografia" (che però nel vecchio ordinamento si spiegava con l’altrettanto vecchia e superata appartenenza delle "Scienze della Terra" al vasto campo della geografia generale.

E’ importante però evidenziare che nei piani di studio dei corsi di laurea in Scienze naturali e biologia non figurano discipline come la geografia (che è oggi una scienza umana seppur con indispensabili riferimenti alle scienze della Terra) o la geografia politica ed economica. Questa suddivisione di competenze porterebbe a squalificare ulteriormente la formazione geografica nella scuola secondaria superiore ed a creare ulteriori contrapposizioni tra docenti.

Ulteriore anomalia è data dal fatto che a tutt’oggi l’abilitato in Geografia non possa insegnare Scienze della Terra (ex classe 39A e nuova classe 20A) considerato che nei corsi di laurea in geografia sono compresi insegnamenti di geologia e geografia fisica. L’operazione opposta potrebbe essere prevista solo ed eccezionalmente per docenti con abilitazione in geografia o che abbiano almeno superato esami annuali in geografia (senza aggettivi) e in geografia politica ed economica o geografia umana.

Negli Istituti per il turismo, la geografia, è chiamata a svolgere una funzione fondamentale nella lettura e tutela del paesaggio che, specialmente in un paese come l’Italia, è sempre un paesaggio umano (prodotto della storia civile, economica, sociale, culturale).

INSEGNANTI TECNICO PRATICI (ITP):
Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con il Decreto n. 249 del 10 settembre 2010, ha adottato il regolamento concernente la definizione della disciplina dei requisiti e delle modalità della formazione iniziale degli insegnanti della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado.

In questo decreto è previsto che la formazione iniziale degli insegnanti sia "finalizzata a qualificare e valorizzare la funzione docente attraverso l’acquisizione di competenze disciplinari, psico-pedagogiche, metodologico-didattiche, organizzative e relazionali necessarie a far raggiungere agli allievi i risultati di apprendimento previsti dall’ordinamento vigente" ed ha disciplinato l’articolazione dei percorsi formativi finalizzati alla acquisizione
delle competenze, prevedendo altresì lo svolgimento di un periodo di Tirocinio Formativo Attivo con valore abilitante (TFA).

Purtroppo in questa importante fase di formazione il MIUR non ha inserito gli insegnanti tecnico pratici nelle "categorie" dei docenti che potranno seguire e abilitarsi mediante i TFA. L’Unicobas Scuola Lodi ritiene che tale decisione sia gravissima e che stia recando un danno alla professionalità dei docenti di laboratorio che non potendo partecipare alle procedure di reclutamento, nonostante i lunghi anni di insegnamento prestato, vedrebbero legate le proprie possibilità occupazionali al solo inserimento nelle graduatorie di istituto di III fascia; escludendoli per sempre dalla possibilità di insegnare con un contratto a tempo indeterminato.

Il Sindacato Unicobas Scuola ritiene che la scelta del Miur sia da definirsi un attom anti democratico e anti sindacale, che di fatto crea disparità ed ulteriori suddivisioni nel mondo della scuola pubblica. Gli Insegnanti di laboratorio (ITP) non sono docenti di serie B!!!

In merito a questa decisione legalizzata e scellerata di escludere gli ITP dai Tirocini Formativi Attivi TFA, il dott. Max Bruschi consigliere del ministro Gelmini ha affermato: "Ho detto allo sfinimento che il problema dei percorsi degli ITP non può che essere risolto dopo l’individuazione delle relative classi di concorso, vista la riforma dei tecnici e dei professionali che cambia parecchio le carte in tavola. Il provvedimento, per l’iter, è nelle mani della direzione al personale".

Una risposta che crea ancora più allarmismo nella categoria dei docenti di laboratorio che, come tutti i docenti della scuola della scuola pubblica, hanno il diritto di essere "trattati" come professionisti della didattica e soprattutto allo stesso modo con gli stessi diritti e gli stessi doveri!

Per questi motivi l’Unicobas Scuola Lodi intende aprire una class action nazionale per gli insegnanti della classe di concorso Geografia (ex classe 39A e nuova classe 20A) e una class action in difesa dei docenti tecnico pratici sprovvisti di abilitazione ai quali è stata negata la possibilità di accedere e frequentare i TFA.

Pertanto il sindacato Unicobas Scuola Lodi prima di attivare le class action per le categorie dei docenti sopra citati chiede agli insegnanti che si trovano nella detta posizione di contattare il sindacato di Lodi per definire il numero dei ricorsisti.

Per maggiori informazioni inviare l’email a: [email protected]

Versione stampabile
anief
soloformazione