“Civic center”, la scuola “visionaria” di Profumo

di redazione
ipsef

red – Il nuovo ministro vorrebbe che la "scuola diventasse ciò che in alcuni paesi si definisce ‘civic center’, il centro civico della città"

red – Il nuovo ministro vorrebbe che la "scuola diventasse ciò che in alcuni paesi si definisce ‘civic center’, il centro civico della città"

Una scuola più visionaria, perché capace di "intuire il futuro", ecco la ricetta del ministro Profumo. Ciò si declina in un progetto che vede al centro la formazione degli studenti, concorsi per giovani docenti e scuole che si strutturano come centri di aggregazione.

E’ quanto ha affermato il neo ministro in un’intervista rilasciata al quotidiano"Il Mattino".

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione