Città della Scienza: meno fondi di quelli promessi finora per la ricostruzione

di Giulia Boffa
ipsef

Red – Il presidente della Fondazione Idis,Vittorio Silvestrini, nel corso di una conferenza stampa, ha commentato gli ultimi sviluppi nelle indagini sull’incendio doloso che ha distrutto il polo scientifico di Coroglio:"Abbiamo già preso provvedimenti disciplinari nei confronti dei vigilantes che erano di turno la notte del 4 marzo, quando si è consumato il rogo di Città della Scienza. Sono stati entrambi sospesi per alcuni giorni ma non c’erano gli estremi per il licenziamento".

Red – Il presidente della Fondazione Idis,Vittorio Silvestrini, nel corso di una conferenza stampa, ha commentato gli ultimi sviluppi nelle indagini sull’incendio doloso che ha distrutto il polo scientifico di Coroglio:"Abbiamo già preso provvedimenti disciplinari nei confronti dei vigilantes che erano di turno la notte del 4 marzo, quando si è consumato il rogo di Città della Scienza. Sono stati entrambi sospesi per alcuni giorni ma non c’erano gli estremi per il licenziamento".

Poi ha parlato di finanziamenti:"Il contributo istituzionale passa da 2 a 1 milione. Ció pone una grande ipoteca sulla vita e sul futuro di Cittá della Scienza. Così rischiamo di non sopravvivere".

Chiarisce Silvestrini, "a fronte della straordinaria rete di solidarietà scattata, in realtà in termini concreti abbiamo ricevuto solo il contributo di 1,5 milioni dal Miur, relativo al 2008, e 600mila euro da parte di soggetti privati. Nulla da Comune e Provincia".

Il 23 luglio si terrà a Roma, presso il ministero dello Sviluppo economico, il tavolo interistituzionale per definire modalità e tempi della ricostruzione.

Versione stampabile
anief
soloformazione