Cisl: su 85mila posti vacanti 50.000 sono al nord, picchi su sostegno alla primaria

insegnante studente

A fornire il dato è la Cisl scuola. Dopo le operazioni di mobilità dei docenti è netta la differenza di posti vacanti tra nord e sud.

50.070 posti vacanti sui complessivi 85.150 si trovano nelle regioni del nord (58,80%); 18.483 sono nelle regioni del centro (21,71%), mentre al sud e isole rimangono da coprire 16.597 posti (19,49% del totale).

Ancora più forte lo scarto sui posti di sostegno: il 67,80% di quelli vacanti si trovano al nord (10,67% al sud, 21,53% al centro). Alla scuola primaria la percentuale arriva al 75,69%.

Pubblicati oggi risultati mobilità docenti, soddisfatto oltre 55%

Back to school. La scuola riparte in sicurezza. Eurosofia ha creato dei nuovi protocolli formativi per sostenere la ripresa delle attività didattiche