Cicero (Ancodis): “Ennesimo atto violento contro la scuola Falcone nel quartiere Zen di Palermo”

WhatsApp
Telegram

Grave furto avvenuto all’interno dell’IC Falcone, situata nel quartiere Zen di Palermo. Questo avvenimento non rappresenta un caso isolato, ma piuttosto l’ennesimo esempio di come le sfide, la violenza e i problemi abbiano assediato la scuola negli ultimi anni.

Rosolino Cicero, il Presidente di ANCoDiS, ha espresso con forza il suo sgomento davanti a tale atto di violenza, sottolineando come la scuola Falcone sia stata messa continuamente alla prova, non solo a causa di gesti violenti, ma anche di recenti presunte corruzioni. L’IC Falcone rappresenta una realtà educativa che si trova a combattere ogni giorno con problematiche sociali ed educative in un territorio spesso trascurato dalle istituzioni pubbliche, che sembrano dimenticare le reali necessità del quartiere Zen.

La solidarietà nei confronti della comunità scolastica colpita dal furto non si è fatta attendere. Cicero, a nome di ANCoDiS, ha espresso la sua vicinanza e sostegno al nuovo dirigente scolastico, ai collaboratori del Ds e a tutto il personale della scuola. Questi eventi drammatici rendono evidente quanto sia fondamentale l’intervento e il sostegno delle organizzazioni e della comunità.

Cicero ha sottolineato l’importanza di non indietreggiare di fronte a questi atti che colpiscono il patrimonio e il personale scolastico. Più che mai, difendere la scuola e il suo ambiente diventa una questione di dignità nazionale. In questi momenti, è fondamentale riconoscere il valore delle nostre istituzioni educative e fare tutto il possibile per proteggerle. Alla fine, come afferma Cicero, “C’è di mezzo la dignità di un Paese”, una dignità che tutti dovremmo sentirci chiamati a proteggere e valorizzare.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri