Choc in Cina: uccidono compagno di classe 13enne: arrestati tre minorenni

WhatsApp
Telegram

Un tragico caso di omicidio ha sconvolto la Cina: un ragazzino di 13 anni, Wang, è stato ucciso da tre suoi compagni di classe, tutti minorenni. I tre assassini, inizialmente negato il coinvolgimento, hanno poi confessato e condotto gli inquirenti in un orto abbandonato dove avevano sepolto il corpo della vittima, nella località settentrionale di Handan.

La vicenda ha acceso un acceso dibattito sulla criminalità giovanile in Cina e ha scatenato una forte emozione sui social media, con migliaia di post su Weibo e Douyin, la versione cinese di TikTok. “L’intero paese guarda a questo caso, spero che la polizia sia equa e dia alla famiglia una risposta soddisfacente”, ha scritto un utente in un commento al post del padre della vittima, che ha ottenuto 50mila like. In molti hanno chiesto punizioni severe per i tre assassini, nonostante la loro giovane età. In Cina, i minori tra i 12 e i 14 anni possono essere perseguiti penalmente solo con l’autorizzazione della Procura Suprema del Popolo.

Wang era scomparso il 10 marzo, come denunciato dal padre su Douyin. Secondo gli inquirenti, che considerano l’omicidio premeditato, il 13enne sarebbe stato ucciso lo stesso giorno. Il padre ha raccontato che il figlio era ancora vivo alle 15:00, ma alle 16:10 tutto il denaro presente sul suo telefono cellulare, circa 17 dollari, era stato trasferito ad uno dei presunti assassini. Successivamente, il telefono è stato spento.

Da tempo Wang era vittima di bullismo da parte dei suoi tre aguzzini, come ha rivelato su Weibo l’avvocato della famiglia, Zang Fanqing. La tragedia ha acceso i riflettori su un problema preoccupante: la vulnerabilità dei “bambini lasciati indietro”, termine utilizzato per descrivere i bambini cinesi che vivono con i nonni nelle zone rurali mentre i genitori lavorano nelle città. La mancanza di supervisione e il senso di solitudine possono renderli bersagli facili per il bullismo e la criminalità.

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia