Chiusura scuole in Campania, Conte: “può farlo ma non è la soluzione migliore, pochi contagi a scuola”. “No lockdown Milano”

Stampa

“Non mi aspetto un lockdown su Milano” ha detto il premier Conte commentando la decisione presa dal presidente della Regione Campania De Luca al termine della prima giornata dei lavori del Consiglio Europeo a Bruxelles.

Conte confermato la possibilità delle Regioni di adottare strumenti in autonomia, “le singole regioni possono adottare misure più restrittive”. Ma ha criticato la scelta di De Luca, “dico semplicemente, – ha affermato – e faccio una prima valutazione, che chiudere subito in blocco tutte le scuole è una soluzione che sembra a portata di mano e molto facile”.

“Ma anche dal punto di vista delle scelte – ha poi aggiunto – degli indirizzi politici dei segnali che noi diamo sull’importanza dei nostri ragazzi di perseguire una modalità di apprendimento completa quale è quella in presenza, non è il miglior segnale che stiamo dando”.

“Non mi aspetto un lockdown su Milano, ha poi detto il presidente del Consiglio .

“Ci siamo confrontati e ci siamo scambiati informazioni, è molto importante. Abbiamo convenuto tutti dell’opportunità e della necessità di proseguire in questo coordinamento”

Ricordiamo che ieri la Campania ha emanato una ordinanza con la quale blocca tutte le attività didattiche in presenza e attiva la didattica a distanza fino al 30 di ottobre.

Il timore del Governatore è l’aumento dei contagi che sono stati forniti dallo stesso De Luca. “Napoli e Caserta: Asl Napoli 1: contagiati 120 tra alunni e docenti. Asl Napoli 2: contagiati 110 tra alunni e docenti. Asl Napoli 3: contagiati 200 alunni e 50 docenti, con circa 70 casi connessi. Asl Caserta: contagiati 61 tra alunni e docenti. Decine di questi contagi sono contatti diretti, e sono stati rintracciati attraverso il contact tracing”, così il Governatore.

Numeri che sono stati ritenuti, a differenza di quanto detto da Conte, come preoccupanti.

Per i dettagli sull’ordinanza

Coronavirus: in Campania scuole chiuse e didattica a distanza fino al 30 ottobre. Alti contagi a scuola, i numeri. ECCO L’ORDINANZA

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia