Chiusura scuole, Decaro (Anci): “Chiediamo parametri chiari e aiuti alle famiglie”

Stampa

Conclusa la Cabina di Regia con Governo ed Enti locali sul Nuovo Dpcm. In arrivo ulteriori restrizioni per le scuole ma il presidente dell’ANCI Decaro vuole certezze sulle misure da adottare.

Il governo ci ha comunicato che siamo davanti a una risalita dei contagi con l’incidenza delle varianti anche su fasce di età più basse. Due condizioni che impongono di valutare la chiusura, da parte delle regioni, delle scuole, a determinate condizioni“.

Lo dice il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, al termine della cabina di regia con il governo e gli Enti locali. “Nel confronto con il governo e le regioni abbiamo formulato due richieste: parametri chiari sulle condizioni che fanno scattare il provvedimento di chiusura e risorse per le famiglie che hanno bisogno di aiuto nella gestione dei figli”.

Siamo consapevoli che sia fondamentale salvaguardare la salute, anche con provvedimenti duri, ma non si possono lasciare i cittadini sospesi, privi di certezze e di mezzi per far fronte alle restrizioni”, aggiunge il sindaco di Bari.

Ho posto nuovamente al governo e al ministero dell’Interno il tema dei controlli sugli assembramenti su strade o piazze da parte delle forze dell’ordine: far sì che si accetti l’interruzione delle lezioni in presenza diventa più complicato se ogni sera ci sono centinaia di ragazzi in giro nei luoghi della movida“, ha concluso Decaro.

Nuovo Dpcm, scuole chiuse in zona rossa e nelle aree con 250 positivi ogni 100mila abitanti. Cts ha mostrato i dati contagi scuole

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…