Chiudere presto e bene sugli scatti per aprire al meglio il confronto sul resto

di Lalla
ipsef

Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola – Apprezziamo le dichiarazioni di impegno del ministro Profumo sulla questione degli scatti di anzianità del personale della scuola. Il percorso per consentirne il pagamento è già tracciato, si tratta di applicare anche oggi l’intesa che abbiamo costruito l’anno scorso, grazie alla quale sono stati pagati gli scatti maturati nel 2010.

Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola – Apprezziamo le dichiarazioni di impegno del ministro Profumo sulla questione degli scatti di anzianità del personale della scuola. Il percorso per consentirne il pagamento è già tracciato, si tratta di applicare anche oggi l’intesa che abbiamo costruito l’anno scorso, grazie alla quale sono stati pagati gli scatti maturati nel 2010.

Ora si deve dare continuità a quell’intesa per le progressioni maturate nel 2011.

E’ un buon segnale il fatto che il ministro abbia citato quella degli scatti come la prima fra le questioni poste al tavolo di confronto con i sindacati. Ora gli chiediamo di spendersi con forza sul piano politico, accelerando i tempi delle verifiche da farsi col MEF, necessarie per dare continuità operativa al decreto interministeriale del gennaio scorso. Chiudere bene la questione degli scatti sarebbe il modo migliore per aprire il confronto su tutti gli altri temi in agenda.

Per i lavoratori della scuola il pagamento degli scatti non è un "privilegio": serve infatti a evitare l’ingiustizia di un doppio balzello, oltre quello che già subiscono come tutti i lavoratori pubblici col blocco dei rinnovi contrattuali.

Versione stampabile
anief
soloformazione