Chiudere le scuole anche in Abruzzo. Lettera

Stampa
ex

Inviato da Annamaria Riuscitti – Sono una docente abruzzese, mi chiedo, dopo aver letto un articolo di oggi apparso su” Il fatto quotidiano”, circa la tendente consuetudine da qualche giorno di sminuire il corona virus e di paragonarlo a una comune influenza..

ebbene sull’ articolo in questione, si smentisce tutto questo, ricordando dati alla mano la pericolosità insita in questo contagio.

Non allarmismo ma nemmeno stupidità. A fronte di un contagio nel teramano, a fronte del fatto che noi docenti, non solo gli alunni, circolano sulle 4 province per lavoro..ma io dico cosa costava precauzionalmente chiudere queste benedette scuole, me lo spiegate?

Ma anche solo per poter operare una sanificazione degli ambienti..si che noi docenti ormai valiamo nulla ma perche sottoporci a eventuale rischio inutile? Non parlo per i soli alunni.anche noi docenti siamo di carne. Saluti

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur