Chimienti (M5S), diplomati magistrale: non possiamo assumere tutti perché avete preso un diploma venti anni fa

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Non c’è stata nessuna promessa elettorale di riapertura delle GaE”, afferma l’ex Deputata Silvia Chimienti rivolgendosi ai diplomati magistrale. che oggi corre per il rinnovo dell’Amministrazione a Torino.

Diplomati magistrale che ieri hanno contestato il Movimento 5 Stelle
perché avrebbe cambiato quanto promesso in campagna elettorale. Ieri via abbiamo postato un video con la contestazione avvenuta durante la festa del M5S.

Il video è stato diffuso da Repubblica.it e mostra una maestra che afferma “Abbiamo preso atto del fatto che questo è davvero il governo del cambiamento. Ha cambiato idea tra quanto ha promesso in campagna elettorale e quanto ha fatto quando si è seduto sulla sedia

Oggi, Silvia Chimienti prova a mettere ordine sulla faccenda, affermando in un lungo post, che “non c’è  stata nessuna promessa elettorale di riapertura delle GAE. Nei 5 anni di legislatura non abbiamo MAI presentato emendamenti in tal senso, nonostante le forti pressioni

Nel programma del M5S c’era scritto che si sarebbe cercata una soluzione al precariato in grado di tutelare TUTTE le categorie di docenti della primaria (GAE, DM e SFP).

La soluzione studiata dal governo – continua – di un concorso non selettivo aperto a tutti i DM con un requisito MINIMO di servizio (2 anni negli ultimi) è la migliore e più tutelante per gli stessi DM.

Secondo la Chimienti, una riapertura delle GaE non farebbe altro che illudere i docenti, lasciandoli “precari per altri 20 anni“.

È spaventosa – ha continuato – l’aggressione verbale che qualcuno sta fomentando, soprattutto nei confronti della deputata Lucia Azzolina.
Invito tutti, soprattutto i vertici dei vari sindacati che fomentano queste esternazioni virtuali e non, a rientrare nei ranghi del vivere civile e del confronto democratico.

Il video diffuso dalla Chimienti

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione