Chimienti, “false promesse di Renzi su assunzione 200 mila precari”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La Parlamentare cinquestellata Silvia Chimienti interviene sulle dichiarazioni del Primo Ministro Renzi che ha promesso tutele per i docenti precari delle graduatorie d’istituto.

“I  200mila precari vanno assunti, non puoi azzerare e fare un nuovo concorso”, queste le promesse del Premier in occasione del suo tour pro referendum.

“Falsa marchetta”, commenta Silvia Chimienti sul suo sito web, lanciata in occasione del referendum “quando – scrive – ancora non si sono concluse le procedure del concorso più vergognoso della storia, quello che ha costretto decine di migliaia di docenti abilitati e specializzati ancora una volta gli uni contro gli altri.”

Concorso che, continua, ” ha bocciato metà dei candidati e non ha assunto metà dei vincitori perché i posti erano magicamente scomparsi”.

Il post della Chimienti si conclude con un appello ai docenti precari di “non lasciarsi ingannare” e che il Premier, “mai come in questi giorni è disposto a qualsiasi bugia e promessa pur di raccattare qualche voto.”

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare