Chiediamo il rispristino delle materie jazz per garantire una continuità didattica ai ragazzi. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Alfina Scorza – Gentile Dott.ssa Angela D’Onghia, mi chiamo Alfina Scorza e sono un’ ex docente di canto jazz al liceo musicale.

Parlo anche a nome di altri due ex docenti dell’istituto dove insegnavamo, Francesco Maiorino e Giuseppina Mitrano rispettivamente docenti di basso elettrico e canto jazz. Un paio di anni fa, in questo liceo furono inseriti i corsi jazz, a seguito di ciò, grazie ad un bando d’istituto avemmo accesso all’insegnamento di tali discipline.

Con il rinnovamento delle graduatorie di istituto di terza fascia relative al triennio 2017/2020, è venuto fuori un fatto davvero increscioso e deleterio nei confronti nostri e degli allievi (alcuni di loro sono già al terzo anno). In base al D.P.R 19/2016 e osservando la tabella A, Codice A-55 (Vd. pagina 75,76,77 del pdf) relativa all’insegnamento degli strumenti musicalI nei licei, si evince che in quella denominazione vanno a confluire in maniera totalmente indistinta sia i titoli di accesso di “Musica Classica” che tutti quelli di “Musica Jazz” ; ma nella “nota a” è poi precisato che per ogni insegnamento è sempre richiesto il possesso del diploma relativo allo specifico strumento.

Il punto è proprio questo: il Ministero non ha poi provveduto alla creazione di un Codice per ogni specifico strumento di Jazz.
In mancanza di un codice specifico e di conseguenza di una classe di concorso, tale liceo musicale (così come molti altri licei) si è trovato in una condizione di grande difficoltà e di confusione totale, decidendo di cancellare le classi jazz, ma non tutti i licei dove si insegnavano tali materie hanno agito in questo modo.
Vi chiediamo il vostro aiuto per risolvere quanto prima la situazione, considerando anche che i genitori dei nostri ex allievi si trovano nella condizione di dover firmare un foglio che prevede il passaggio dal jazz al classico e, precisamente, da canto jazz a canto, basso elettrico a contrabbasso e chitarra jazz a chitarra.
Abbiamo letto la sua risposta ad un’interrogazione parlamentare del 26/09/2017, dove dichiara che non esiste limite alcuno nei confronti delle diverse tipologie di strumento, ed è proprio in base a questa dichiarazione che la nostra richiesta al Miur è la seguente: il rispristino delle materie jazz per garantire una continuità didattica ai ragazzi.
In attesa di un vostro riscontro, restiamo disponibili per qualsiasi chiarimento, ringraziandola per l’attenzione che vorrà dedicarci.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare