Chiediamo chiarimenti sull’inserimento in GaE dei diplomati magistrali. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Inviato da Carmen Tartaglia – Egreg. Rappresentanti del governo e dello Stato italiano

In qualità di docente precaria inserita a pieno titolo nella GAE infanzia inserita da un decennio.

Dopo un accurato viaggio tra Leggi, OM, DM, DDG emanati in circa 40 anni di storia della scuola dell’infanzia chiedo per me e per tutte le colleghe inserite da anni nelle suddette graduatorie, chiarimenti sull’inserimento nelle Gae dei diplomati magistrali privi di titolo d’accesso valido all’inserimento?

Breve riassunto legislativo

CONCORSI PER ESAMI E TITOLI A CATTEDRA (ORDINARI)

Atto amministrativo di indizione nazionale del MPI;AA.SS di validità delle graduatorie; Autorita’ che ha svolto il concorso – ambito territoriale

OM n. 272 del 3/9/1982;1983/84-1984/85;Provveditorati-Provinciale

OM n. 90 del 9/3/1984;1985/86-1986/87;Provveditorati -Provinciale

OM n. 217 del19/8/1986;1987/88-1988/89;Provveditorati-Provinciale

DM del 23/3/1990;1989/90-1990/91-1991/92(1);Provveditorati-Provinciale

DD del 6/4/1999;1999/2000-2000/2001-2001/2002 (2);Provveditorati-Regionale

DM n. 82 del 24/9/2012;Triennio 2013/2015(3);Provveditorati-Regionale

DDG n. 106 del23/2/2016;Triennio 2016/2019(4);Provveditorati-Regionale

1. La validità delle graduatorie di merito è stata prorogata fino all’entrata in vigoredelle graduatorie di merito del concorso ordinario bandito con DD del 6 aprile 1999 (1°sett. 2000) (vedi nota n°2).

2. La validità della dutata temporale delle graduatorie di meritoè stata così modificatacon i Decreti Dirigenziali del 13 luglio 1999: per i tre aa.ss successivi all’approvazione delle graduatorie regionali di merito (sensi legge 124/99) e comunque fino all’entrata in vigoredelle grduatorie di merito del successivo concorso per esami e titoli.

3. La graduatoria di merito di questo concorso è esaurita in quanto tutti i vincitori sono stati immeddi in ruolo ed anche gli idonei con DL del 29/3/2016 (ruolo con fase nazionale a domanda volontaria).

4. Graduatoria di merito attualmente in vigore.

SESSIONI RISERVATE DI ESAMI DI ABILITAZIONE

Atto amministrativo di indizione nazionale del MPI; Disposto di legge;Condizioni per l’ammissione;Finalità

OM n.274 del 3/9/1982;Art.23 L.270/1972;Incaricati con proroga dall’a.s 1979/80 ed in servizio fino all’a.s 1981/82.;Conseguimento dell’ abilitazione ai fini dell’ammissione in ruolo “ope legis”.

OM n.273 del3/9/1982;Art 76 L.270/1972;Supplenti in servizio negli aa.ss 80/81e 81/82 nelle scuole statali e private autorizzate;Sola abilitazione

OM n.168 del 20/6 1988;Art.3 L246/1988;Supplenti annuali di scuola statale con servizio nell’a.s. 1981/82. Supplenti anche temporanei co due anni di servizio nel settennio antecedente il10/9/1982.;Inserimento nelle grad.ie prov.li per futura immissione in ruolo “ope legis”, poi convertite in grad.rie naz.li sensi art. 8bis della legge n°246/88 e nelle grad.rie del 1° concorsoper soli titoli (DM 12/7/1990)

OM n.399del 1/11/1989; Art. 11 L.417/1989 Ex DL 357/89;vSupplenti di scuola statale con almeno 360 gg di servizio dall’ a.s 1982/83 all’a.s 1088/89 (1). ;Inserimento in coda nelle grad.ie prov.li del 2° concorso per soli titoli (DM 22/6/1990).

OM n. 98 del 9/4/1990; Art. 28 bis L.417/1989;Idem c.s, per docenti scuole materne autorizzate.; Sola abilitazione

OM n. 153 del 15/6/1999 (corso abilitante I); Art.2 L.124/1999; Supplenti e non con 360 gg di servizio dal 1989/90 al25/5/1999. E’ ammesso anche il pers. delle scuole private; Inserimento nelle grad.rie perm. prov.li (ex concorso per soli titoli).

OM n. 33 del 7/2/2000 (corsi abilitanti II)(2); Art.2 L.124/1999; Supplenti e non con 360 gg di servizio dal 1989/90 al 25/5/1999. E’ ammesso anche il pers. delle scuole private.;Inserimento nelle grad.rie perm. prov.li (ex concorso per soli titoli).

OM n.1 del 2/1/2001 (corsi abilitanti III);Art.2 L.124/1999 Art. 1 L.306/2000;Supplenti e non con 360 gg di servizio dal 1989/90 al 27/4/2000. E’ ammesso anche il pers. delle scuole private.;Inserimento nelle grad.rie perm. prov.li (ex concorso per soli titoli).

DM 85 del 18/11/2005(corsi abilitanti speciali) ; Art. 2 L.143 del 6/2004;Insegnanti non di ruolo in posseddo di diploma di scuola magistrale o di istituto magistrale o equivalenti conseguiti entro l’anno 2001/2002 perchè privi della specifica abilitazione, con 360 gg di servizio dal 1/9/1999 al 6/6/2004. E’ ammesso anche il pers. delle scuole private.(4);Inserimento nelle grad.rie perm. prov.li trasformate in grad.rie ad esur.to nel 2007 (ex concorso per titoli ed esami).(5)

1. Requisito esteso anche al persola le di ruolo (inizialmente escluso) per costante giurisprudenza del Consiglio di Stato (cfr. CM n.344 del 2/6/1997).

2. Elimina la“discriminante” relativa alla tipologia di servizio esclusivo (di scuola primaria o di scuola secondaria) al fine dell’ammissione alle sessioni dei corsi per il corrispondente ordine di scuola;vincolo invece previsto nel OM n. 153/2000.

3.Per effetto dell’art 2, c1l.28/8/2001 n. 333, i nuovi inserimenti e gli aggiornamenti nelle graduatorie permanenti sono disposti annualmente ( entro il 31maggio).

4. Vengono accettate anche le domande di partecipazione al corso di candidati senza il requisito dei 360 gg con inserimento nelle graduatorie ad esaurimento con riserva fino al raggiungimento del requisito entro il 22/12/2005. Lo scioglimento della riserva e’ stato approvato con l’emendamento aggiunto all’Art 36 del decreto Milleproroghe del 30/12/2008.

5. Le graduatorie permanenti vengono trasformate in graduatorie ad esaurimento con la legge n.296/06, le GAE vengono blindate con all’interno i docenti aventi abilitazione all’insegnamento entro il 2007/08 per concorsi,corsiabilitanti e laurea in scienze della formazione primaria in possesso del requisito entro suddette data.

Con il DM( Milleproroghe)53/2012 vengono inseriti in fascia aggiuntiva (IV) i docenti abilitati con laurea in scienze della formazione primaria che negli anni 2008/09- 2009/10 e 2010/11 hanno conseguito il titolo abilitante.

CONCORSO PER SOLI TITOLI
Atto amministrativo di indizione nazionale del MPI;Disposto dilegge;AA.SS di validità delle graduatorie prima dei successivi aggiornamenti; Autorità che ha svolto il concorso- ambito territoriale.
DM 12 /7/1989;Art.2 L.417/1989 Ex DL 10/7/1989;Triennio 1989/92 prorogato a.s 1992/93;Provveditorati- Due province.

DM 22/6/1980 (1);Art.11 L.417/1989;Triennio 1989/92 prorogato a.s 1992/93;Provveditorati- Due province.

DM 31/3/1993; Art. 2 L.417/1989; Triennio 1993/96;Provveditorati -Due province

DM 5/4//1996; Art. 2 L.417/1989;Triennio 1996/99 Prorogato all’a.s1999/2000 (2);Provveditorati-Due province.

DM n.146 del 18/5/2000; Art.1 L.124/1999; Da a.s 2000/2001(3); Provveditorati -Due province per gli inseriti nelle precedenti graduatorie. Una per gli altri.

DDG del 12/2/2002; Art.1 L.124/1999 Art.1 e 2 l. 333/2001 Da a.s 2002/2003 (4);Provveditorati- Due province per gli inseriti nelle precedenti graduatorie. Una per gli altri.

1. Graduatorie

aggiuntive per i supplenti abilitati con sessione riservataindetta ai sensi dell’OM n. 399/89 . Tali candidati sono stati inseriti in coda alle graduatorie formulate ai sensi del DM 12/7/1989,poi riassorbiti in un’unica graduatoria con DM31/3/1993.

2.Ulteriore proroga per l’ a.s 2000/2001 nelle province in cui le graduatorie permanenti non sono state pubblicate in via definitiva entro il 31/8/2000.

3.Le graduatorie definitive dopo il 31 agosto 2000 hanno avuto effetto dal 1 settembre 2001.

4. Pe effetto dell’ Art 2 c.1 L333 del 28/8/2001, i nuovi inserimenti e gli aggiornamenti nelle “graduatorie permanenti” sono disposti annualmente (entro il 31 maggio).

Tra le leggi collegate alle Gae troviamo sempre la L.n. 444/68
Una legge che, soprattutto in riferimento al particolare contesto culturale, sociale e politico del nostro Paese nella seconda metà degli anni sessanta, segnò un deciso passaggio verso la legittimazione istituzionale – e il conseguente assetto ordinamentale – dei percorsi formativi destinati alla fascia 3-5 anni.

che all’ Art. 9 recita:

Profili professionali

(Ispettrici, direttrici, insegnanti e assistenti della scuola materna statale – Requisiti)

Le ispettrici debbono essere fornite della laurea in pedagogia. Le direttrici debbono essere fornite di diploma di vigilanza o della laurea in pedagogia.
Le insegnanti della scuola materna statale debbono essere fornite di diploma rilasciato dalle scuole magistrali o dagli istituti magistrali. E’ prescritta una abilitazione specifica che si consegue
contestualmente al concorso di cui al successivo articolo 14.
E’ altresi’ valida l’abilitazione all’insegnamento nei giardini d’infanzia istituiti con regio decreto 6 maggio 1923, n. 1054.
Le assistenti delle scuole materne statali debbono essere fornite del titolo di studio conseguito al termine di una scuola secondaria di primo grado o di titolo equipollente, integrato da un attestato di
frequenza con profitto di appositi corsi istituiti e gestiti dal Ministero della, pubblica istruzione.

Andiamo ora a vedere l’Art 14:

(Insegnanti della scuola materna statale)

Le insegnanti hanno la responsabilita’ educativa della sezione che
ad esse e’ affidata. Le insegnanti delle scuole materne statali sono assunte in ruolo mediante concorsi provinciali per titoli ed esami.
I concorsi sono banditi, entro il 31 luglio, ad anni alterni.

Credo sia necessario prendere anche in considerazione l’Art 27 della stessa legge:

(Concorso speciale direttivo)
Nella prima applicazione della presente legge e’ indetto un concorso speciale per l’immissione nel ruolo delle direttrici delle scuole materne statali riservato sia alle insegnanti di ruolo nei giardini d’infanzia di cui al primo comma dell’articolo 22, sia alle insegnanti di ruolo delle scuole materne annesse alle scuole magistrali statali, che abbiano prestato non meno di 10 anni di servizio di ruolo.

Con il CM n.344 del 2/6/1997 proprio l’Adunanza Plenaria si espresse a favore del personale già di ruolo avete diritto nonché dovere ad entrare in possesso del titolo abilitante.
Come abbiamo potuto vedere nessuna insenante della scuola dell’infanzia,con l’entrata in vigore di questa legge poteva avere il ruolo senza abilitazione.
Con la suddetta legge la scuola dell’infanzia entra a far parte dell’ordinamento scolastico statale,facendo dunque decadere lo status della “scuola di grado preparatorio”.

La domanda che mi pongo e che tutta la Gae infanzia “storica” si pone: visto tutto questo escursus storico come può un docente con il solo diploma entrare nelle suddette Gae,con ricorso vista la trasformazione delle graduatorie permanenti in Gae, al solo scopo di esaurirle?
Perchè chiedere il riconoscimento del dipolma come abilitazione, se da circa 40 anni non lo è più a seguito di modifiche sull’ordinamento scolastico?

Abbiamo bisogno di risposte esausive,per capire quale sarà il nostro futuro,se ancora ne avrevo uno.
Torneremo in classe ed abbiamo bisogno di tornarci a testa alta,uno degli insegnamenti di base nella scuola dell’infanzia è il rispetto delle regole ,che da adulti diventerà il rispetto per le leggi.
Noi queste leggi le abbiamo rispettate e vorremmo appunto entrare in classe e continuare ad impartire questo principio.

Consentitemi un piccolo “sfogo”, ci viene chiesto tutti i giorni di comprendere i sacrifici che hanno fatto negli anni i docenti ricorsisti,ma nessuno ha mai pensato ai sacrifici fatti da noi abilitati?
La Gae infanzia è già stata notevolmente discriminata con la legge 107 non essendo inclusa nel piano straordinario di assunzioni, non considerata pari agli altri ordini di scuola.
Colgo altresì l’occasione per porgere i miei più Cordiali Saluti, resto in attesa di risposta.

Gruppo FB #RuoloGaeInfanziaStoriche

Versione stampabile
anief anief
soloformazione