Chiediamo di annullare il Concorso così concepito e comunque espletarlo dopo gli esami di stato. Lettera

Stampa

Carla Scaletti – Lettera aperta di una Professoressa. Scritta di getto.

Carla Scaletti – Lettera aperta di una Professoressa. Scritta di getto.

Ai politici che ascoltano e ai Professori del Pas e del Tfa , scrivo di getto tralasciando l' italiano corretto, abbiamo fatto a Firenze anche venerdi 15 Aprile 2016, la II Manifestazione contro il Concorso 2016 evidentemente scorretto. Siamo in contatto anche col Piemonte per impugnazione Concorso. Sappiamo anche che ieri sono state modificate le convocazioni dei professori alle prime prove scritte in base alla data anagrafica e poi ora modificata in ordine alfabetico!

Ogni giorno emergono gravi informazioni anche sui ricorsi . I Tribunali ammettono la consistente presenza di ricorsi per la Sentenza Europea . Sono due anni che aspettiamo la risposta della Corte Costituzionale e sappiamo come essa sia stata manipolata.

Abbiamo sopportato il Concorso per idonei vincitori 2012 snaturato in corso d'opera congiuntamente ai Corsi Pas e tfa Universitari, in qualcosa che ha assunto anche persone che non hanno mai insegnato! Abbiamo sopportato l'umiliazione dei Punteggi del Tfa e del Pas , che personalmente ritengo indegno poiché anche se la sottoscritta li ha svolti ambedue, sono percorsi diversi ma altrettanto significativi ! Il Tfa con la preselezione e il Pas con servizi scolastici di 36 mesi e quindi di Tirocinio formativo attivo svolto pienamente nei Presidi scolastici a tutti gli effetti di Legge!,

Non giriamo intorno alle parole!

Abbiamo sopportato l'umiliazione del non essere ascoltati ma solo oltraggiati .

Abbiamo presentato Manifestazioni ed emendamenti con legali significativi e persone di alto valore Istituzionale! Abbiamo sopportato l'umiliazione dell'assenza di legalità. Abbiamo sopportato l'abuso di potere del Governo Renzi per aver preannunciato il Concorso 2016 per Professori abilitati , quando i Concorsi si fanno per conseguire un' abiltazione!

Abbiamo sopportato violenze psicologiche di ogni genere a danno dell'etica professionale, culturale e morale! Abbiamo sperato in un ravvedimento considerando la nostra posizione pubblica e ancor più il dover eseguire a tutti i costi prove concorsuali assurde , alla fine dell'anno scolastico con Maggio, Giugno, Luglio densi di impegni e responsabilità quali INVALSI, Collegi, gite scolastiche di fine anno, predisposizione elaborati esami di Stato, Pei, Relazioni finali, Consigli ecc…………..

I Professori hanno dovuto chiedere l'aspettativa con forte senso oppositivo, per affrontare la fase di preparazione al Concorso con stress e senso di destabilizzazione personale .

Non è così che si eseguono i Concorsi e comunque non adesso alla fine dell'anno scolastico e non con fare impositorio che certamente non appartiene all'Italia democratica che conosciamo!

Non si può subire tanta umiliazione! Esiste un limite a tutto!

Ogni giorno si diffondono notizie su come questo Concorso sia gravemente scorretto. Procedure affrettate e mal impostate .

Abbiamo la Sentenza della Corte Costituzionale il 17 Maggio 2016, forse per essa tanta fretta? La fretta del “Fare “di Matteo Renzi per dimostrare che il Governo agisce per i giovani? Salvo rari casi, la maggior parte dei Professori hanno tra i 35 e i 55 anni, hanno figli che crescono, studiano nella “ Buona Scuola” ma hanno bisogno di genitori che lavorino e soprattutto che siano sereni!

La Buona Scuola ? Focus “lo studente “? No.

Abbiamo preso in molti l'aspettativa per affrontare un assurda prova concorsuale enciclopedica che non tiene conto del valore professionale che Professori del Pas e TFa hanno acquisito in anni di apprendimenti significativi espletati sia nell'apparato scolastico sia nei percorsi professionali di ognuno di noi me compresa. Personalmente in questi deliranti giorni ho parlato con Docenti dell'Università di Pisa per valutare, scandagliare ogni angolo di questa assurda situazione generata da questo Governo , su di noi , che appare una lotta intestina contro tutto e contro tutti.

Abbiamo avuto anche Il Vilipendio. Basta!

Noi non abbiamo da affrontare una Prova Concorsuale , noi siamo usciti adesso dalle Università con esami scritti e orali eseguiti alla presenza del MIUR, oltre a Corsi di aggiornamento professionale in materia di Scuola!

Chiediamo di annullare il Concorso così concepito e comunque espletarlo dopo gli esami di stato.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia