Chiarimenti pagamento stipendi per supplenze brevi e saltuarie

Di Lalla
Stampa

Lalla – Il Ministero cerca di far luce nel mancato pagamento dei docenti con supplenza breve e saltuaria con la nota Prot. n.362 del 21 gennaio 2013, distinguendo tra supplenze fino al 30 novembre 2012 e supplenze stipulate dal 1° dicembre

Lalla – Il Ministero cerca di far luce nel mancato pagamento dei docenti con supplenza breve e saltuaria con la nota Prot. n.362 del 21 gennaio 2013, distinguendo tra supplenze fino al 30 novembre 2012 e supplenze stipulate dal 1° dicembre

In particolare

  • le somma spettanti ai supplenti brevi e saltuari per servizio prestato sino al 30 novembre 2012 dovranno essere pagate da ciascuna scuola direttamente, senza avvalersi della procedura del cosiddetto Cedolino Unico. Sarà cura di questa Direzione assegnare e/o erogare le somme non ancora assegnate e/o erogate allo scopo, sulla base dei dati già trasmessi da codesta scuola relativi il mese di novembre (ed. "flussi di cassa");
  • le somme spettanti ai supplenti brevi e saltuari per servizio prestato tra il primo dicembre 2012 e il 31 dicembre 2012 dovranno essere pagate da ciascuna scuola mediante la procedura del ed. Cedolino Unico e quindi a mezzo del sistema informativo NoiPA. Sarà cura di questa Direzione assegnare tramite la stessa procedura le somme occorrenti allo scopo.

Nel caso in cui la scuola abbia già provveduto nel corso del 2012 al pagamento delle somme di cui sopra, così come risulta dai dati già trasmessi relativi il mese di dicembre (ed "flussi di cassa"), questa Direzione provvederà ad assegnare ed erogare una somma pari a quanto anticipato.

Le segreterie scolastiche devono far riferimento alla nota del 17 dicembre 2012

La nota del 21 gennaio 2013

Stampa

Black Friday Eurosofia, un’ampia e varia scelta di corsi d’aggiornamento pratici e di qualità con sconti imperdibili