Chiamata veloce Dsga sospesa nell’anno scolastico 2021/22, il Ministero presenta bozza decreto a Sindacati

Stampa

Ieri c’è stato l’incontro con il Ministero dell’Istruzione sullo Schema di decreto del Ministro dell’Istruzione recante Procedura assunzionale dei Direttori dei servizi generali e amministrativi per chiamata di cui all’articolo 32-ter, commi 2, 3 e 4 del decreto-legge 14 agosto 2020 n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126.

È stato comunicato che il Decreto Sostegni-bis non ha cancellato la call veloce, ma l’ha solo sospesa per l’a.s. 2021/2022.

Il Decreto ministeriale applicativo, che disciplina la procedura per la chiamata veloce, per coloro che sono inseriti nelle graduatorie di merito del concorso di DSGA, ai fini dell’assunzione in ruolo sui posti che rimangono vacanti e disponibili in altra regione in ciascun anno scolastico, dopo le operazioni di assunzione a tempo indeterminato decorrerà dall’a.s. 2022/2023.

Gli aspiranti, inseriti nelle suddette graduatorie, possono presentare istanza per i posti di una o più regioni, al fine dell’assunzione a tempo indeterminato in regioni diverse da quella in cui sono collocati in graduatoria. Sono esclusi dalla procedura coloro che sono già assunti nel ruolo di DSGA.

Il Decreto verrà ora inviato al CSPI per il prescritto parere. ANIEF non comprende il perché sia stato predisposto un Decreto i cui effetti decorreranno solo dall’a.s. 2022/2023.

Ancora una volta abbiamo chiesto che si proceda alla stabilizzazione del personale Assistente Amministrativo Facente Funzione con 36 mesi di servizio e concorsi riservati per i facenti funzione.

Abbiamo inoltre richiesto che per il personale DSGA destinatario di contratto di lavoro a tempo indeterminato venga garantita una formazione costanze anche con l’ausilio di un tutoraggio; fa parte del personale assistente amministrativo facente funzione DSGA o del personale assistente amministrativo titolare di seconda posizione economica, garantendo un compenso accessorio e magari un punteggio aggiuntivo per i futuri concorsi per l’accesso alla tanto acclamata area C “coordinatore amministrativo”.

Il sindacato ha invitato il Ministero a emanare una circolare che chiarisca, una volta per tutte, che il personale assistente amministrativo titolare di seconda posizione economica non è obbligato alla sostituzione del DSGA in caso di posto vacante.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione