Chiamata diretta, Toccafondi (IV): “No all’abolizione. Lega e M5S continuano ad andare a braccetto”

Stampa

Sulla chiamata diretta è nuovo scontro tra le forze politiche. Dopo l’affondo del Movimento Cinque Stelle, è arrivata l’apertura della Lega, principale forza d’opposizione. Italia Viva, il partito dell’ex premier Matteo Renzi, ideatore, con la Buona Scuola, della chiamata diretta, si dice contraria alla sua abolizione.

“Italia viva su questo punto ha una  posizione netta: voteremo contro l’abolizione ‘tout court’ della  chiamata diretta. Ma è difficile da comprendere dall’esterno perchè in un governo come l’attuale, in discontinuità con il precedente, la Lega e i Cinque stelle vogliano andare insieme a braccetto”.

Così all’Adnkronos, Gabriele Toccafondi, ex sottosegretario all’Istruzione,  capogruppo di Italia Viva in Commissione cultura alla Camera che  commentando il giudizio di incostituzionalità affermato da Bianca Laura Granato (M5s), ha aggiunto: “Non sapevo che la Granato fosse  costituzionalista e potesse attribuire patenti di legittimità a  proposte come quella di Giannelli che a ben  vedere potrebbe avere una sicura disponibilità di discussione in  Parlamento”.

“Io non sono un amante della chiamata diretta, ma di una scuola di  qualità fatta per i ragazzi che deve puntare al meglio, non alla  mediocrità. Ricordo alla Granato che la chiamata diretta sarebbe  all’interno di un concorso. Non è che il preside si sveglia e chiama chiunque – spiega – ma è rispetto alle graduatorie che il dirigente  scolastico decide quale è il curriculum migliore per la propria scuola. Questo è la chiamata diretta, non un libero arbitrio ma un  maggiore margine di manovra per dirigenti che hanno passato il  concorso pubblico”.

Leggi anche

Chiamata diretta, Pittoni annuncia: “Voteremo sì alla Camera alla sua abolizione”

Granato contro Giannelli: “Docenti scelti dai presidi? Una scelta incostituzionale ed eversiva”

Giannelli (ANP): “Basta con i concorsi pubblici, hanno fallito. I docenti fateli scegliere ai presidi”

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa