Chiamata diretta. Puglisi (PD): non c’è alcunchè da temere

di redazione
ipsef

"La pubblicazione delle linee guida del Ministero dell'Istruzione sulla chiamata degli insegnanti dagli ambiti territoriali dimostra che questa novità introdotta dalla legge 107 migliorerà la qualità della scuola."

"La pubblicazione delle linee guida del Ministero dell'Istruzione sulla chiamata degli insegnanti dagli ambiti territoriali dimostra che questa novità introdotta dalla legge 107 migliorerà la qualità della scuola."

Così la Sen. Puglisi (PD) commenta la pubblicazione da parte delle linee guida per docenti, Dirigenti Scolastici e segreterie scolastiche per avviare il percorso della chiamata diretta.

"Si tratta di offrire l'opportunità di incontro, in un ambito territoriale molto piccolo, tra esperienze dei docenti e bisogni delle scuole. Chi rifiuta la proposta della scuola o non viene scelto, sarà comunque assegnato nello stesso ambito dall'Ufficio scolastico regionale. Non c'è alcunché da temere nella buona scuola dunque, ma solo maggiore autonomia e opportunità"

Questa la sintesi dell'applicazione della legge 107/2015, che modifica la modalità di assegnazione alle scuole dei docenti che dall'a.s. 2016/17 saranno titolari su ambito territoriale.

Chiamata diretta, linee guida: chi riguarda? Cosa fanno le scuole, cosa i docenti. Dal curriculum al colloquio, la nostra guida

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare