Chiamata diretta: inserimento requisiti, CV e scuola partenza anche per immessi giuridicamente nel 2016/17 ed economicamente nel 2017/18

Stampa

La circolare Miur n. 28578 del 27/06/17, che impartisce indicazioni sulle operazione relative all’avvio dell’anno scolastico 2017/18, dedica un apposito paragrafo alla chiamata diretta, cui sono sottoposti i docenti trasferiti su ambito per l’a.s. 2017/18.

Ne abbiamo parlato in Chiamata diretta: candidature infanzia, primaria e medie 3-7 luglio, II ciclo 20-22 luglio. Tutta la tempistica per docenti e scuole

I docenti interessati, al fine di ricevere una proposta di incarico triennale da parte del dirigente scolastico ove presenteranno la propria candidatura (ricordiamo che si tratta di scuole dell’ambito in cui si è titolari in seguito al trasferimento), devono inserire su Istanze Online i requisiti in loro possesso (tra quelli indicati nell’allegato A all’apposito Contratto sulla chiamata diretta o per competenza dell’11 aprile 2017), il CV e la scuola di partenza, necessaria nel caso in cui il docente non riceva o non accetti nessuna proposta di incarico.

L’inserimento dei requisiti, del CV e della scuola di partenza deve avvenire nelle date di seguito indicate:

primo ciclo (scuola dell’infanzia, primaria e secondaria I grado): 3-7 luglio 2017;

secondo ciclo (scuola secondaria II grado): 20-22 luglio 2017.

Solo dopo il suddetto inserimento sarà possibile inoltrare la propria candidatura alle scuole che hanno pubblicato i relativi avvisi.

La procedura suddetta deve essere seguita non solo dai docenti trasferiti su ambito per l’a.s. 2017/18, ma anche dai  docenti  immessi  in  ruolo  con decorrenza giuridica 2016/2017 ed economica 2017/18,  come comunicato anche dall’USR Lombardia.

nota USR Lombardia

Tutto sulla chiamata diretta

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur