Chiamata diretta, dopo incarichi DS devono pubblicare online curriculum docenti scelti e le motivazioni

WhatsApp
Telegram

Siamo alle battute finali della prima esperienza relativa alla  chiamata diretta per l'assegnazione degli incarichi ai docenti da parte dei dirigenti.

Siamo alle battute finali della prima esperienza relativa alla  chiamata diretta per l'assegnazione degli incarichi ai docenti da parte dei dirigenti.

Molte le segnalazioni di avvisi anomali o con evidenti irregolarità che vengono inviate giornalmente alla nostra redazione.

Con la chiusura delle operazioni per l'assegnazione delle cattedre alle superiori, le operazioni non sono, però, esaurite.

Infatti, il dirigente, dopo aver assegnato gli incarichi, dovrà rendere pubblici i criteri adottati, e i curriculum dei docenti pubblicandoli sul sito internet della scuola.

Una operazione di trasparenza che non è presente nelle linee guida diramate dal Ministero, ma che è scritta a chiare lettere nella legge 107, al comma 80 che riportiamo di seguito.

"Il dirigente scolastico formula la proposta di incarico in coerenza con il piano triennale dell'offerta formativa. L'incarico ha durata triennale ed e' rinnovato purche' in coerenza con il piano dell'offerta formativa. Sono valorizzati il curriculum, le esperienze e le competenze professionali e possono essere svolti colloqui. La trasparenza e la pubblicita' dei criteri adottati, degli incarichi conferiti e dei curricula dei docenti sono assicurate attraverso la pubblicazione nel sito internet dell'istituzione scolastica."

Il nostro inviato è di continuare ad inviarci inadempienze ([email protected]), ma sprattutto di segnalarle agli USR o ai sindacati

Tutto sulla chiamata diretta

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur