Chiamata diretta dei docenti, Miur non cede. Sindacati: si rimandi di un anno o si sposti confronto a livello politico

Stampa

Sta passando sotto silenzio la situazione di stallo in cui si trova la sequenza contrattuale che dovrebbe delineare le regole per la chiamata diretta dei docenti da parte dei Dirigenti Scolastici a partire dal prossimo anno scolastico, per quei docenti che acquisiranno la titolarità su ambito territoriale.

Sta passando sotto silenzio la situazione di stallo in cui si trova la sequenza contrattuale che dovrebbe delineare le regole per la chiamata diretta dei docenti da parte dei Dirigenti Scolastici a partire dal prossimo anno scolastico, per quei docenti che acquisiranno la titolarità su ambito territoriale.

Il Miur non transige su quelle che sono le regole già scritte nella legge 107/2015: i dirigenti scolastici per scegliere i docenti dagli ambiti territoriali e conferire loro l'incarico triennale dovranno tener conto del curriculum, dell'esperienza lavorativa, delle competenze professionali dei docenti, da verificare anche attraverso un colloquio individuale.

I sindacati continuano a dichiararsi indisponibili a firmare tale sequenza contrattuale, in quanto non darebbero certezze agli insegnanti sulla trasparenza delle procedure

Bisogna anche considerare i tempi: i trasferimenti del personale della scuola secondaria che partecipa alle fasi B, C, e D saranno noti solo il 9 agosto (se non ci saranno proroghe, come già avvenuto per la fase A), poi dovrà esserci il tempo per le assegnazioni provvisorie, e quindi avviare questa fase di "colloqui"-

Molto probabilmente sarà impossibile per i Dirigenti Scolastici lavorare con serenità per attuare tutte le procedure proposte dall'Amministrazione, in pedissequa attuazione letterale di quanto previsto al comma 80 della L. 107/2015, con predisposizione di domande, curriculum attestanti le esperienze e le competenze professionali e con eventuale effettuazione del colloquio.

Per questo motivo i sindacati chiedono o di non effettuare la "chiamata diretta" per l'a.s. 2016/2017 o comunque, vista la situazione di stallo, di spostare il confronto a livello politico, come d'altronde già accaduto per arrivare alla firma del contratto sulla mobilità, ma al momento non ci risulta siano stati calendarizzati incontri con il Ministro o la sottosegreteria.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur