Chiamata diretta, CV su Istanze Online: una volta inserito non si può più modificare. I docenti di II grado facciano attenzione

WhatsApp
Telegram

Tra le novità introdotte dalla Buona Scuola, com'è noto, c'è la tanto contestata chiamata diretta, che prevede che i docenti titolari su ambito inviino la propria autocandidatura alle scuole che hanno pubblicato gli appositi avvisi per coprire le cattedre disponibili.

Tra le novità introdotte dalla Buona Scuola, com'è noto, c'è la tanto contestata chiamata diretta, che prevede che i docenti titolari su ambito inviino la propria autocandidatura alle scuole che hanno pubblicato gli appositi avvisi per coprire le cattedre disponibili.

I docenti possono scegliere se presentare o meno detta candidatura e nel caso in cui decidano di non farlo, saranno assegnati alle scuole da parte dell'USR competente per territorio.

Altra incombenza, cui sono chiamati i docenti, è l'inserimento del CV su Istanze On Line, che potrà essere visionato dai dirigenti scolastici, e l'indicazione della scuola di partenza, nel caso in cui debbano essere assegnati alle scuole dall'USR, in quanto non hanno presentato alcuna candidatura o non hanno ricevuto alcuna proposta di incarico.

Anche quest'ultima operazione, inserimento CV e indicazione scuola di partenza, non è obbligatoria, come leggiamo nella direttiva ministeriale del 22 luglio:

Sempre con riguardo alla prima fase, i docenti possono: caricare nell'apposita sezione del sito Istanze On Line, nella quale troveranno, inserito un modello predefinito, il proprio CV…

Nonostante la sopra citata operazione non sia obbligatoria, è consigliabile effettuarla soprattutto per indicare la scuola di partenza, in modo da poter indicare un Istituto "gradito" dal quale l'USR inizierà a scorrere i posti liberi per l'assegnazione della sede.

Diversi nostri utenti ci hanno segnalato che il CV, una volta inserito, non può più essere modificato. Tale impossibilità è stata registrata non solo dopo le scadenze indicate dalla suddetta direttiva (cosa del tutto normale), ma anche nel periodo previsto per l'inserimento del curriculum e l'indicazione della scuola di partenza. 

Non si comprende perché, ad esempio, per le domande di mobilità è possibile annullare l'invio sino all'ultimo giorno di presentazione delle domande, mentre nel caso sopra descritto ciò non è possibile.  

Auspichiamo che almeno ai docenti della scuola secondaria di secondo grado, che dovranno inserire il CV e indicare la scuola di partenza dal 16 al 19 agosto, sia consentito modificare il curriculum già inserito.

Tutto sulla chiamata diretta

WhatsApp
Telegram

Eurosofia e Udir presentano l’evento formativo “PNRR, Start-up per dirigenti scolastici – Attuazione delle linee di investimento”. Roma 25 agosto 2022